Attualità

Carta sanitaria elettronica: attivazioni al 64%. La rete in aiuto delle fasce più deboli

"Siamo la terza provincia della Toscana per numero di attivazioni, su 323mila abitanti, il 64% lo ha fatto. Siamo qui per continuare a sensibilizzare la popolazione, soprattutto quella delle fasce più deboli che ne hanno più bisogno." E' stata la...

federconsumatori-tessera-sanitaria2

"Siamo la terza provincia della Toscana per numero di attivazioni, su 323mila abitanti, il 64% lo ha fatto. Siamo qui per continuare a sensibilizzare la popolazione, soprattutto quella delle fasce più deboli che ne hanno più bisogno."

federconsumatori-tessera-sanitariaE' stata la dottoressa Marisa Vannocchi dirigente della Asl 8, che ha introdotto di fronte alla platea la carta sanitaria elettronica, non certo una novità nel panorama sanitario regionale, ma comunque uno strumento di cui non tutti conoscono funzioni e potenzialità. L'incontro con al centro questo tema si è tenuto nella sala conferenze della Cgil di Arezzo:

"Sì perché la carta sanitaria elettronica, una volta attivata garantisce molti servizi - spiega Stefania Massaini responsabile dell'Urp della Asl8 - Il cittadino può attivare il suo fascicolo sanitario elettronico che permette, collegandosi al computer con l'apposito lettore, di ritirare referti del laboratorio di analisi e della radiologia o del pronto soccorso, ma anche gli attestati sulle esenzioni per età e fascia di reddito, i farmaci acquistati e le vaccinazioni fatte dalla data di attivazione in poi. E se qualcuno non ha un computer personale può farlo dalla postazione blu presente in tutti e cinque gli ospedali della provincia, un totem che in pratica si usa come un bancomat, anche se prima bisogna scegliere la funzione e poi inserire la carta."

pietro-ferrari-federconsumatori"Le associazioni dei consumatori ed i sindacati con i loro presidi sul territorio sono al lavoro per diffondere e facilitare l'uso della tessera sanitaria elettronica - ha spiegato Pietro Ferrari presidente della Federconsumatori - per questo noi, Adoc e Adiconsum sono insieme a Spi Cgil, Fnp Cisl e Uil Pensionati. Quella di oggi è una prima di una serie di iniziative che ci vedrà al fianco della Asl 8 anche nelle vallate della provincia ed in alcuni supermercati. E' uno sforzo che ci ha chiesto la Regione Toscana e che noi abbiamo accettato per favorire la popolazione anziana che ha più bisogno dei servizi della tessera sanitaria elettronica, ma che più di tutte deve superare l'ostacolo dell'informatica. I cittadini potranno recarsi nelle nostre sedi per accedere al loro fascicolo sanitario e stampare referti ad esempio."

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Carta sanitaria elettronica: attivazioni al 64%. La rete in aiuto delle fasce più deboli

ArezzoNotizie è in caricamento