Attualità

Castiglion Fiorentino, capodanno sicuro: ecco le norme sui botti

Il sindaco Agnelli fa appello ai cittadini affinché vengano rispettate le norme anti degrado

E’ ormai consuetudine festeggiare l’arrivo dell’anno nuovo con lo sparo di petardi o fuochi d'artificio e, considerate le negative conseguenze che i petardi possono determinare sia per le persone che per gli animali domestici, il sindaco  di Castiglion Fiorentino Mario Agnelli richiama le norme sul "Decoro e sulla Civile Convivenza (regolamento di Polizia Urbana)" che ha lo scopo di assicurare più serenità alla comunità castiglionese.

"In particolare  - ricorda in una nota l'amministrazione castiglionese - si fa espresso richiamo a quanto previsto nel Capo I Art.7 – Accensioni pericolose e lancio di oggetti accesi - E’ fatto divieto per chiunque di effettuare accensioni pericolose, esplodere petardi, gettare oggetti accesi, in luoghi pubblici o privati, o non adibiti allo scopo o non autorizzati. La violazione di questo principio è sanzionata con 400 euro. Si invitano pertanto i cittadini ad adottare un giusto comportamento per non mettere a repentaglio l’incolumità sia di persone che di animali. Si raccomanda, inoltre, di non accendere, lanciare e sparare materiali pirotecnici e similari ad una distanza inferiore di 100 metri dalle abitazioni e dai luoghi di ricovero, ma anche dalle cliniche, dagli ospedali, dalle case di cura e di riposo oltre che alle scuole".

La raccomandazione riguarda anche in presenza di animali domestici, sulla pubblica via, nel centro storico, ad una distanza inferiore ai 100 metri da circoli o locali di intrattenimento, ad una distanza inferiore ai 100 metri da piazze o possibili luoghi di ritrovo. L’amministrazione comunale intende appellarsi in primo luogo al senso di responsabilità individuale e alla sensibilità dei propri concittadini al fine di limitare al massimo gli eventuali rischi che potrebbero sorgere con lo scoppio di botti e mortaretti. È fatto, pertanto, divieto dalle 12 di oggi, lunedì 30 dicembre, alle ore 12.00 di mercoledì 1 gennaio di accendere, lanciare e sparare materiali pirotecnici e similari.

“Mi appello pertanto, come ho sempre fatto in questi ultimi anni, al senso di responsabilità di grandi e piccini affinchè la libertà di ognuno finisca dove inizia quella degli altri. In altre parole rispettiamo uomini e animali e divertitevi in maniera sana e intelligente se potete. Grazie anticipatamente” conclude il sindaco Mario Agnelli.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Castiglion Fiorentino, capodanno sicuro: ecco le norme sui botti

ArezzoNotizie è in caricamento