Sicurezza in Piazza Grande per il Capodanno: vietati anche laser e spray urticanti

Fuochi d'artificio, mortaretti e petardi banditi dall'area fino al primo gennaio. Le misure di sicurezza nell'ordinanza del sindaco

Festa di Capodanno sì, ma in totale sicurezza. Così il sindaco Ghinelli ha firmato un'ordinanza articolata che riguarda Piazza Grande e le aree limitrofe per bandire l'uso di oggetti e strumenti che potrebbero recare pericolo o generare rischi per le persone. 

Tante quelle attese per la festa di Capodanno in piazza, visto anche il sold out già annunciato delle strutture ricettive dell'Aretino. Piazza Grande potrà contenere al massimo 4mila persone, circa tre volte più di Piazza Sant'Agostino dove si è tenuta la festa di fine anno fino al 2018 compreso.

Se gli organizzatori dell'evento si dovranno occupare di stewart, vie di accesso e di uscita e di tutto quanto previsto sul palco, che sarà allestito nella parte bassa della piazza, come per Vota la Voce per intendersi, tra il pozzo e la fontana, al sindaco Ghinelli è spettato il copito di mettere nero su bianco quanto deciso nella riunione del comitato provinciale per l'ordine e la sicurezza pubblica che si è tenuto il 23 dicembre scorso in Prefettura. L'ordinanza pone dei divieti che partiranno dalle 19 del 31 dicembre e fino alle 3 di notte del primo di gennaio del 2020.

In Piazza Grande e nelle strade del perimetro della piazza stessa.

Per chiunque è fatto divieto di introdurre, detenere e usare contenitori in vetro o di qualsiasi altro materiale vetroso, lattine, piatti, posate e altre stoviglie, ad eccezione di quelle monouso in plastica o altro amteriale biodegradabile, le stufe riscaldanti funzionanti a gpl, bombolette spray contenenti sostanze urticanti, come quelle al peperoncino, aste rigide di qualsiasi misura, e aste flessibili di lunghezza supeirore al metro, ombrelli, ad eccezione di quelli retrattili privi di punta, puntatori laser, altri oggetti che possano recare molestia o disturbo.

Per i gestori dei locali di Piazza Grande

Divieto di somministrare bevande in contenitori di vetro e di lattine nelle aree esterne ai locali stessi, nonché di venderle per asporto. Il divieto si estende anche a quelli temporane di somministrazione e vendita, nonche alle imprese che esercitano commerio e somministrazione su area pubblica di cibi e bevande.

Divieto allargato per i petardi

Divieto di accensione di fuochi d'artificio, mortaretti, petardi di qualsiasi tipologia, in Piazza Grande, in tutte le strade della Ztl B, nelle aree pedonali urbane, in via Ricasoli, in via Bruno Buozzi, in via De' Palagi e in tutto il parco del Prato. Divieto in vigori per due giorni: tutto il 31 dicembre tutto il 1 di gennaio 2020.In particolare, relativamente al divieto di accensione di fuochi d'artificio, mortaretti e petardi, la finalità è quella di scongiurare pericoli e danni all'integrità fisica delle persone e degli animali nonché all'ambiente, evitando disagi fisici e psichici a soggetti deboli quali bambini, persone anziane, ammalati.​

Le sanzioni

Oltre alle sanzioni penali e amministrative previste dalle leggi speciali già in vigore, la violazione delle disposizioni di questa ordinanza sono punite con: 200 euro di multa nei primi due casi, con 100 euro di multa nel caso dei petardi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Calciomercato dilettanti, la tabella dei trasferimenti

  • Studente precipita da 6 metri il primo giorno di scuola: è grave. Sequestrata l'area

  • Nomi, non tutti sono permessi: ecco quelli vietati dalla legge in Italia

  • Schianto frontale e strada chiusa: 4 feriti, di cui tre ragazzi. Grave una 42enne

  • Malore a scuola: docente trasferita a Siena in codice rosso

  • Si inclina un silos con 900 tonnellate di cemento, il sindaco: "Se collassa, ci sarà una nube. Restate in casa"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ArezzoNotizie è in caricamento