Domenica, 13 Giugno 2021
Attualità

Capodanno da tutto esaurito: prenotazioni da tutta Italia. Aumento del 5 per cento

Si prepara un Capodanno col botto per gli alberghi aretini. Dall’indagine condotta da Confcommercio fra le principali strutture ricettive della città, tutte dichiarano di essere al completo per San Silvestro già da una decina di giorni. I...

AR TURISTI

Si prepara un Capodanno col botto per gli alberghi aretini. Dall'indagine condotta da Confcommercio fra le principali strutture ricettive della città, tutte dichiarano di essere al completo per San Silvestro già da una decina di giorni.

I giorni del tutto esaurito sono il 30, 31 dicembre e il 1° gennaio. "La media di permanenza dei turisti è di tre giorni, superiore rispetto a quella dello scorso anno quando si era attestata a due", dice la responsabile dell'area turismo di Confcommercio Laura Lodone,"merito del fatto che Capodanno cade proprio a ridosso del fine settimana e qualcuno allungherà il soggiorno per fare capolino anche alla Fiera Antiquaria, almeno nel primo giorno dell'edizione 2016".

Tra gli ospiti degli alberghi aretini ci saranno molti clienti individuali (coppie over 50 o gruppi di amici fra i 30 e i 45 anni), ma anche diversi gruppi organizzati, in aumento del 5% rispetto allo scorso anno. Per accoglierli al meglio, le strutture dotate di ristorante interno hanno predisposto il veglione con cena e animazione musicale. Ma diversi turisti per il Cenone sceglieranno anche i locali cittadini, approfittando delle feste di piazza per il dopocena.

"I viaggi all'estero sono stati posticipati, per queste feste gli italiani sceglieranno di più il nostro Paese e i turisti che dormiranno da noi saranno quasi certamente italiani al 100%, provenienti soprattutto dal Nord e Centro Italia", dice Laura Lodone, "mete a corto raggio come Arezzo negli ultimi mesi sono le preferite perché permettono di trascorrere fuori casa le feste senza spendere una follia e, soprattutto, in piena tranquillità". L'ombra del terrorismo, in effetti, si fa sentire e anche in Italia sta penalizzando le performance di città turistiche più gettonate, come la stessa capitale.

"Forse per il bisogno di pianificare meglio la propria vacanza breve, la gente ha fatto le cose per tempo: le prenotazioni sono arrivate prima, rispetto a quanto accadeva negli ultimi anni gli ultimi anni. Già a fine ottobre hanno confermato i primi gruppi, poi da metà novembre hanno cominciato ad arrivare anche le richieste degli individuali", sottolinea Lodone.

"Resta fuori dalla nostra indagine il mondo variegato delle strutture extralberghiere, che comunque dovrebbe seguire la scia positiva degli alberghi", precisa la responsabile del turismo per Confcommercio. Dovrebbe quindi prospettarsi una buona fine dell'anno anche per agriturismi e b&b.

Discorso diverso, invece, per il Natale, quando la ricettività si è dovuta prendere una pausa. "Ma, lo diciamo ogni anno, questo non stupisce nessuno. Gli italiani sono tradizionalisti e il Natale amano passarlo a casa, in famiglia. Così è stato anche questa volta".

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Capodanno da tutto esaurito: prenotazioni da tutta Italia. Aumento del 5 per cento

ArezzoNotizie è in caricamento