Capodanno sicuro, ecco i Comuni che dicono no ai botti. E gli amici a 4 zampe ringraziano

Sicurezza per le persone e per gli animali: ecco cosa si legge nelle ordinanze dei comuni che dicono di no ai botti

No ai botti. Per sicurezza, ma anche per rispetto verso gli animali che soffrono quando sono circondati da rumori forti. Sono almeno quattro i Comuni dell'Aretino che hanno deciso di vietare i petardi, giochi pirotecnici e classici mortaretti nelle piazze pubbliche e nelle aree di aggregazione. 

L'esempio di Laterina

Il sindaco di Laterina, Simona Neri, ha firmato l'ordinanza dichiarando tutto il suo amore per gli animali in un post su Facebook.

"Confesso - scrive il sindaco di Laterina Simona Neri su Facebook -  sono in palese conflitto di interessi ma io, a questi due esserini (vedi la foto), voglio un bene dell'anima e soffro quando loro soffrono. I botti, i fuochi d'artificio e i petardi terrorizzano i nostri amici pelosi e sono pure pericolosi per gli "animali a due zampe". Per questo anche quest'anno ho firmato un'ordinanza per bandire i dispositivi pirotecnici sui luoghi pubblici (e/o privati nel caso gli effetti ricadano su luogo pubblico o privato appartenente a terzi) su tutto il territorio di Laterina Pergine Valdarno".

Arezzo maxi festa e niente botti

Anche il sindaco di Arezzo, nell'ordinanza che ha firmato, ha sottolineato il no ai botti. Una questione ovviamente di sicurezza, visto per per la festa in piazza Grande sono attese alcune migliaia di persone. Ma anche di attenzione verso gli animali. Sarà infatti in vigore il civieto di accensione di fuochi d'artificio, mortaretti, petardi di qualsiasi tipologia, in piazza Grande, in tutte le strade della Ztl B, nelle aree pedonali urbane, in via Ricasoli, in via Bruno Buozzi, in via De' Palagi e in tutto il parco del Prato.
Il divieto non interesserà solo la notte del veglione, ma anche tutta la giornata del 1 gennaio 2020:  "la finalità - ha spiegato l'amministrazione - è quella di scongiurare pericoli e danni all'integrità fisica delle persone e degli animali nonché all'ambiente, evitando disagi fisici e psichici a soggetti deboli quali bambini, persone anziane, ammalati.​“
 

Anche Montevarchi, Terranuova Bracciolini e Cortona dicono

Il sindaco di Montevarchi Silvia Chiassai Martini ha firmato l'ordinanza che regolamenta il consumo di bevande in contenitori in vetro e lattine e l'utilizzo di articoli pirotecnici e fuochi d'artificio, per i festeggiamenti di fine anno. Dalle ore 20 dei oggi 31 dicembre e fino alle ore 4.00 del 1 gennaio 2020 l'ordinanza vieta l'accensione, il lancio e l'utilizzo di tutti gli articoli pirotecnici e fuochi d'artificio nelle aree pubbliche delle seguenti strade e piazze: piazza Donatori di Sangue, piazza Vittorio Veneto, piazza Mazzini, piazza Umberto I, piazza Varchi, piazza Magiotti, piazza dello Sferisterio, via Mochi, piazza Del Secco, via Pascoli, via Puccini e viale Diaz nei tratti antistanti la casa di  riposo e Piazzale del Volontariato antistante l'Ospedale.

Un altro comune del Valdarno, Terranuova Bracciolini, vieta i fuochi d'artificio e i botti:

Dalle ore 20 del 31 alle 2  del 1 gennaioè vietata l’accensione, il lancio e l’utilizzo di tutti gli articoli pirotecnici e fuochi d’artificioulle aree pubbliche o aperte al pubblico nel centro storico e in piazza Unità Italiana di fronte alla Rsa. I trasgressori alle presenti disposizioni saranno soggetti, ai sensi dell’art. 7 bis del D. Lgs. 267/2000, alla sanzione amministrativa pecuniaria da euro 25,00 ad euro 500,00.

A Cortona, invece, pur non essendoci un'apposita ordinanza, vige il divieto di fare botti come previsto dall'ordinanza di pubblica sicurezza. E' quanto spiega l'amministrazione comunale in una nota.  

"Il divieto già in essere - spiega il sindaco Luciano Meoni - è ben espresso nel regolamento di polizia urbana – spiega il sindaco. Il regolamento, che vale 365 giorni all’anno, prevede multe salate per i trasgressori e dunque non è stato necessario emanare una ordinanza ad hoc per la sera di San Silvestro. Niente botti né petardi negli spazi pubblici a Cortona: la festa di fine anno facciamola tutti insieme, ma rispettiamo la quiete e la sicurezza di ognuno".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • E' ballottaggio. Sondaggi, conferme e rimonte: la cronaca della giornata

  • Regionali, euforia nel centrosinistra. Giani: "Dedico la vittoria a mia moglie". Exit Poll Tg1: Ghinelli tra il 46,5 e il 50,5%

  • Regionali: Giani è governatore, Ceccardi conquista l'Aretino, Pd il partito più votato. Tutte le preferenze

  • Coronavirus, 17enne postivo: classe di una scuola superiore in isolamento. Tamponi in corso

  • Otto casi di coronavirus nell'Aretino. Deceduto un paziente di 67 anni

  • Elezioni regionali 2020: i risultati di Arezzo. Susanna Ceccardi la più votata del comune

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ArezzoNotizie è in caricamento