Evento di Capodanno più bello? 50mila euro per la festa in Piazza Grande. Attesa per un artista di rilievo

Tempi stretti per chi volesse presentarsi come organizzatore della festa di fine anno di Arezzo

Una piazza più grande, un budget più consistente e la richiesta di un artista pop di un livello maggiore. Tutto fa ben sperare per il Capodanno 2020 di Arezzo. Il Comune ha emesso un avviso pubblico con caratteristiche ben precise per trovare l'associazione che organizzi la festa di fine anno.

La piazza

La location innanzitutto è cambiata, non più piazza Sant'Agostino come negli ultimi anni, ma è stata scelta appunto Piazza Grande, che può contenere circa 4 volte tanto gli spettatori di quella usata in precedenza dove si era "esibito" anche Morgan. Dai Mercatini Tirolesi sarà sgomberata nei giorni precedenti, visto che l'ultimo appuntamento con le baite è fissato per Santo Stefano.

L'importo messo a disposizione

Il contributo per l'associazione che avrà presentato il progetto più meritevole è di massimo 50mila euro. Una somma che dovrà comprendere tutto, compresi gli aspetti organizzativi e gestionali relativi all'allestimento, alla logistica e alla sicurezza dell'evento.

L'avviso pubblico e i criteri premianti

A gestire il tutto è l'ufficio sport e politiche giovanili del Comune di Arezzo che poi provvederà a nominare una commmissione per la valutazione dei progetti presentati. La scadenza per presentare la propria busta è fissata a mercoledì 4 dicembre alle 13,00. Di lì a circa 48 ore successive si saprà chi avrà vinto e come sarà il Capodanno di Arezzo, l'ultimo prima della fine del mandato amministrativo della giunta Ghinelli.

Poche le informazioni note, si sa solo che la festa comincerà alle 21,30 circa e che terminerà entro le 2,00 del primo gennaio 2020.

Secondo l'avviso pubblico, il progetto dovrà prevedere anche attività per le famiglie, quali momenti di animazione, intrattenimento musicale e/o comico/cabarettistico, brindisi di mezzanotte; nel momento clou un evento musicale con la presenza di un artista di rilievo locale/nazionale/internazionale; un presentatore per l'intera serata.

Per chi vincerà ci sarà il vantaggio di avere il patrocinio dell'amministrazione, con l'uso a titolo gratuito di beni mobili  e della collaborazione organizzativa del Comune.

E tra i criteri importanti per aggiudicarsi l'organizzazione del Capodanno aretino, c'è proprio il fatto che il contributo concesso dovrà essere commisurato alla qualità e alla notorietà/rilievo dell'artista proposto per l'evento musicale previsto, che dovrà preferibilmente appartenere al panorama della musica pop; e inoltre saranno premiati quei progetti che, oltre alla location di Piazza Vasari, prevederanno attività aggiuntive in una o più location cittadine (fino a n. 3), quali P.zza S. Agostino, P.zza S. Francesco, P.zza S. Michele, P.zza della Badia, Via Madonna del Prato (salvo disponibilità delle stesse location);

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Una tempesta ferma due treni, sfonda finestrini e ferisce i passeggeri. Maxi esercitazione in provincia di Arezzo

  • Incidente lungo la Regionale 71. Due giovani ferite

  • Addio digitale terrestre, cambia tutto per i televisori: come attrezzarsi

  • Le classifiche dalla serie C alla Terza categoria | 2019/2020

  • Runner 45enne in arresto cardiaco, ragazza in bici si ferma e gli fa il massaggio al cuore: salvato

  • Un aretino con Flavio Insinna all'Eredità su Rai Uno

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento