Attualità

Cantarelli. Basanieri: "Sindaci combattiamo insieme", richiesto consiglio provinciale urgente

“Non ci sono calcoli politici o consensi da ricercare ma  famiglie da difendere e valori da salvare". Con questo appello il sindaco di Cortona Francesca Basanieri richiede al presidente della provincia di Arezzo Roberto Vasai la convocazione di...

cantarelli_terontola5

"Non ci sono calcoli politici o consensi da ricercare ma famiglie da difendere e valori da salvare".

Con questo appello il sindaco di Cortona Francesca Basanieri richiede al presidente della provincia di Arezzo Roberto Vasai la convocazione di un consiglio provinciale urgente.

Il tema è quello del futuro della Cantarelli, la storica azienda tessile della Valdichiana che recentemente si è vista respingere la richiesta di concordato dal tribunale di Arezzo.

Una vera e propria doccia fredda che ha nuovamente messo in dubbio il futuro lavorativo di 170 dipendenti. Dopo la decisione dei giudici aretini, la reazione da parte dell'opinione pubblica e degli amministratori locali non si è certo fatta attendere. In molti si sono detti preoccupati dalla possibilità di andare verso l'amministrazione straordinaria dell'azienda.

"Una scelta che fa male", aveva commentato nell'immediato il patron della ditta, Alessandro Cantarelli il quale però, aveva prontamente sottolineato come avrebbe continuato a lavorare insieme al proprio team di esperti per riuscire a ribaltare la situazione.

basanieri_francesca"La vicenda imprenditoriale dell'azienda Cantarelli in queste settimane - dichiara il Sindaco di Cortona Francesca Basanieri - rischia di trasformarsi, da semplice riorganizzazione aziendale e di sviluppo, in dramma sociale e lavorativo per centinaia di famiglie. Come Sindaco di Cortona e presidente della Conferenza dei Sindaci della Valdichiana sono sempre intervenuta con decisione in questa vicenda facendo sempre arrivare con chiarezza la mia volontà a tutti. A seguito della decisione dei giudici che hanno rigettato la proposta di concordato; decisione che rispetto e della quale prendo atto, mi sembra opportuno chiedere a tutti uno scatto in avanti ed una presa di posizione politica netta ed unitaria di tutte le istituzioni e le amministrazioni territoriali. Per questo cogliendo positivamente le sollecitazioni di varie forze politiche, come i gruppi consiliari del Pd di Arezzo e Cortona, ma anche di Fratelli d'Italia, ho chiesto al Presidente della Provincia Roberto Vasai di convocare rapidamente una seduta del Consiglio Provinciale aperta anche a tutti i consigli comunali della Valdichiana e di Arezzo, per affrontare in maniera chiara questa vicenda. E' chiaro che rispettiamo le decisioni dei giudici e il percorso che questi hanno individuato, ma deve essere altrettanto chiaro che noi rappresentiamo le comunità, e vorremmo rendere chiaro a tutti che questo tema, quest'azienda, come tante altre, sono un patrimonio straordinario per Cortona, per la Valdichiana e la provincia di Arezzo. Credo che sia nostro dovere prendere posizione con chiarezza nella vicenda Cantarelli e mettere in circolo idee ed opinioni. Non ci sono calcoli politici o consensi da ricercare, come sembrano fare alcune forze politiche, ma ci sono famiglie da difendere e valori da sostenere."

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cantarelli. Basanieri: "Sindaci combattiamo insieme", richiesto consiglio provinciale urgente

ArezzoNotizie è in caricamento