Sabato, 16 Ottobre 2021
Attualità

Cane abbandonato. Carlettini: "Condanna per il gesto e grazie a Enpa per il pronto intervento”

"Non ci fermiamo alle parole ma ci adopereremo affinché la delega assegnatami dal sindaco assuma risvolti sostanziali, sia concreta nell’agire e risolutiva dei problemi"

"La notizia del cane incatenato intristisce e suscita innanzitutto una reazione di condanna". Sono queste le parole usate da Giovanna Carlettini, assessore del comune di Arezzo con delega ai diritti degli animali. L'amministratrice, all'indomani della notizia riguardante l'abbandono di un cane, interviene pubblicamente per stigmatizzare l'episodio. "La buona notizia è che il cane sta bene, accudito dai ragazzi dell’Enpa a cui rivolgo il mio ringraziamento per l’impegno quotidiano profuso nella cura dei nostri amici a quattro zampe e a cui garantisco piena collaborazione in questi anni - spiega l'assessore - La cattiva notizia è che, purtroppo, abbiamo avuto a che fare con un caso di maltrattamento e abbandono che misura ancora una volta quanto scarso o nullo sia l’indice di civiltà di certe persone. Non ci sono parole per questa infamia. La notizia del cane incatenato, lasciato a bordo strada e recuperato solo fortuitamente, e di conseguenza salvato, intristisce e suscita innanzitutto una reazione di condanna. Dopo di che, non ci fermiamo alle parole ma ci adopereremo, mettendocela tutta, affinché la delega assegnatami dal sindaco, presente per la prima volta nella storia amministrativa cittadina, assuma risvolti sostanziali, sia concreta nell’agire e risolutiva dei problemi".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cane abbandonato. Carlettini: "Condanna per il gesto e grazie a Enpa per il pronto intervento”

ArezzoNotizie è in caricamento