CamminPulendo lungo le lame centrali dell’Arno

Questa mattina Progetto Cittadini Attivi e Fondazione Angeli Del Bello hanno realizzato insieme il primo CamminPulendo a San Giovanni Valdarno

Questa mattina Progetto Cittadini Attivi e Fondazione Angeli Del Bello hanno realizzato insieme il primo CamminPulendo lungo le lame centrali dell’Arno di San Giovanni; i volontari dei due Enti hanno condiviso l'iniziativa arrivando alla fine del loro impegnativo percorso soddisfatti del lavoro svolto e del “bello” che si sono lasciati dietro.

È un giorno molto importante per l’associazione perché è il giorno nel quale Progetto Cittadini Attivi si è evoluto diventando Angeli Del Bello di San Giovanni Valdarno, con la firma del protocollo d’intesa con la Fondazione.

Il sodalizio è stato siglato dai presidenti Giorgio Moretti, Fondazione Angeli del Bello Onlus, e Serena Stoppioni, Progetto Cittadini Attivi APS - oggi Angeli del Bello di San Giovanni Valdarno, in presenza del Sindaco Valentina Vadi, dell'Assessore alla cittadinanza attiva Nadia Garuglieri, di Alessandra Zecchi, coordinatrice degli Angeli del Bello di Firenze, e di Gianfranco Donato, Presidente della Banca del Valdarno Credito Cooperativo che ha reso possibile il consociamento. 

Gli Angeli del Bello sono una Onlus nata nel 2010, che mira al ripristino del decoro urbano ed alla cultura della bellezza delle nostre città e di tante altre dopo Firenze: Ascoli Piceno, Napoli, Verona ed adesso anche San Giovanni Valdarno.

Giorgio Moretti in una sua dichiarazione spiega chi sono gli Angeli:  “L’amore per Firenze, la voglia di mettersi in gioco. Fare azioni concrete per la città. Essere sulla strada. Riconoscibili. Punto di riferimento certo. Ecco cosa sono i volontari degli Angeli del Bello. Una miscela di pazienza e determinazione per la cura e il decoro della città”.

"Noi, come Progetto cittadini attivi, sposiamo questa filosofia - spiega una nota dell'associazione - ed abbiamo voluto fare un ulteriore passo rispetto alle iniziative fatte fino ad oggi. La nostra associazione, oltre alla cura del decoro urbano e dei beni comuni materiali, ha anche una forte connotazione di coesione sociale. In questi mesi di distanziamento abbiamo infatti lavorato sia in autonomia che in collaborazione con altre associazioni, alla realizzazione di progetti che saranno avviati prossimi giorni". 

Il presidente Serena Stoppioni ha dichiarato:“I volontari della nostra associazione sono entusiasti dell'opera che stanno sostenendo, e questo è un traguardo raggiunto grazie al costante impegno che ci ha permesso di superare le difficoltà incontrate sulla nostra strada. 

Un traguardo che diventa automaticamente un importante punto di partenza soprattutto per la possibilità di condividere l'ampia esperienza della Fondazione fiorentina nella cura di monumenti, palazzi storici e parchi cittadini.

Ringrazio tutti i soci fondatori che hanno creduto nel progetto, ma adesso è necessaria la collaborazione di tutta la cittadinanza sia per il mantenimento del decoro urbano di volta in volta ripristinato, che nel far parte di questo movimento diventando volontari degli Angeli del Bello di San Giovanni Valdarno”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo Dpcm del 4 dicembre: le ipotesi per Natale su mobilità tra regioni, shopping e coprifuoco

  • Coronavirus oggi in Toscana: quasi 1.200 nuovi casi e 47 morti

  • Coronavirus, i casi in Toscana scendono sotto quota mille. Calano i decessi

  • Spostamenti, la nuova ordinanza in Toscana. Cosa si potrà fare

  • Guida Michelin 2021: Arezzo c'è, con una conferma. L'elenco dei ristoranti stellati in Toscana

  • Covid e Natale: attesa per il nuovo Dpcm. Cenoni, aperture e spostamenti al vaglio del governo

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento