Cadono i calcinacci dal tetto del "Colonna", striscione del Blocco Studentesco nella notte

"Può essere buona una scuola che ci crolla in testa?". Se lo chiedono i militanti del Blocco Studentesco, che nella notte hanno affisso uno striscione con questo testo davanti alla succursale dell'istituto "Vittorio Colonna" in via Cavour...

colonna_blocco_studentesco


"Può essere buona una scuola che ci crolla in testa?". Se lo chiedono i militanti del Blocco Studentesco, che nella notte hanno affisso uno striscione con questo testo davanti alla succursale dell'istituto "Vittorio Colonna" in via Cavour.

"Il gesto non è ovviamente casuale - dichiara Francesco Crocini, responsabile aretino del movimento - ma rappresenta, nelle nostre intenzioni, una risposta forte a ciò che è successo nella giornata di domenica 7 febbraio, proprio nella succursale di via Cavour. Numerosi calcinacci si sono infatti staccati dal tetto dell'edificio scolastico, intralciando l'ingresso della scuola stessa, reso agibile nei giorni successivi solo grazie all'intervento dei pompieri. Non osiamo neppure pensare a cosa sarebbe potuto succedere se un incidente di questo tipo fosse avvenuto durante una mattinata scolastica, magari proprio all'ingresso degli alunni".


"Il nostro gesto - afferma Aldo Mazzi, rappresentante d'istituto del "Colonna" e militante del Blocco Studentesco - non vuole essere una critica futile alla dirigenza scolastica o alla provincia, ente designato per la manutenzione dell'edificio. Non viviamo su Marte, sappiamo che i soldi spesso non ci sono e che problemi infrastrutturali di questo tipo affliggono numerose scuole nel territorio, di certo non solo la nostra."

"Vogliamo invece - prosegue Mazzi - esprimere ancora una volta il nostro dissenso contro le logiche scellerate del MIUR, che da anni si sta disinteressando delle condizioni infrastrutturali pessime in cui versano moltissime scuole italiane, rimanendo sordo alle sacrosante richieste degli studenti e preferendo concentrare sforzi e denaro all'inseguimento del famosissimo "modello anglosassone". Una linea politica che si può facilmente ritrovare nell'ultima riforma attuata dal governo, la cosiddetta "Buona Scuola", dove il problema della sicurezza all'interno delle scuole viene totalmente tralasciato".

succursale_liceo_colonna

"Ribadiamo ancora una volta - conclude Mazzi - la necessità della creazione di Commissioni Edilizie, all'interno di ogni istituto, costituite da studenti, docenti e genitori che, interagendo direttamente con la Regione, cerchino di risolvere le problematiche di ogni singolo istituto. Chiediamo che queste proposte vengano ascoltate adesso, prima che sia troppo tardi. I crolli si susseguono, ed è solo un caso che ancora nessuno sia rimasto coinvolto in uno di questi. È necessario agire subito. Noi come sempre ci siamo, e voi?".



Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • E' ballottaggio. Sondaggi, conferme e rimonte: la cronaca della giornata

  • Regionali, euforia nel centrosinistra. Giani: "Dedico la vittoria a mia moglie". Exit Poll Tg1: Ghinelli tra il 46,5 e il 50,5%

  • Referendum, regionali e amministrative: ecco come si vota

  • Regionali: Giani è governatore, Ceccardi conquista l'Aretino, Pd il partito più votato. Tutte le preferenze

  • Regionali 2020: tutti i nomi dei candidati al consiglio toscano. 102 aretini in corsa

  • Coronavirus, 17enne postivo: classe di una scuola superiore in isolamento. Tamponi in corso

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ArezzoNotizie è in caricamento