Attualità

Caccia al tesoro con realtà aumentata nel centro di Arezzo: turista cinese vince il primo super premio

La App si chiama "Caccia al Natale" ed è stato sviluppato da due società di giovani imprenditori aretini

Il primo vincitore della Caccia al Natale viene dall'estremo oriente. Si tratta di una turista cinese, in visita ad Arezzo per qualche giorno, che ha giocato con la app e ha battuto tutti sul tempo, trovando le realtà aumentate sparse per la città e aggiudicandosi una prestigiosa borsa.

Quest'anno tra le novità di Arezzo Città del Natale c'è anche un gioco - scaricabile sia su AppStore che su GooglePlay - che una sorta di caccia al tesoro virtuale, sviluppata da due società di giovani imprenditori aretini, la "Pixel Foudry" di Giovanni Maria Carbé, Yu Haozhe e Federico Gatteschi, e "Parole in Tasca" di Gabriele Grazi e Bruno Tommassini.

Come funziona

Effettuando il login e risolvendo gli indovinelli che vengono proposti, i partecipanti dovranno visitare i luoghi del Natale che essi indicheranno, e con la fotocamera dello smartphone cercare l'oggetto misterioso che decreterà la vittoria di ogni tappa dell'avventura. Una volta che i giocatori avranno inquadrato il Marker misterioso, comparirà un'animazione sullo schermo e riceveranno dei bonus con cui alla fine della caccia potranno ricevere gli omaggi messi in palio. Tra questi premi ci sono le creazioni messe appositamente in palio da Bruno Tommassini e la sua "Prodigio Divino" con cui contribuire alla lotta al bullismo omofobico e non. I super premi sono limitati e sono le prestigiose borse messe in palio dallo stilista.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Caccia al tesoro con realtà aumentata nel centro di Arezzo: turista cinese vince il primo super premio

ArezzoNotizie è in caricamento