Giovedì, 24 Giugno 2021
Attualità

A caccia di tane per la sicurezza degli argini: Consorzio di Bonifica al lavoro

Fabrizio Salvadori è uno degli operai del Consorzio al lavoro per garantire la difesa del suolo. Sul torrente Mucchia a Cortona è necessario riparare i danni agli argini provocati dalle nutrie

Il lavoro del Consorzio 2 Alto Valdarno non si ferma. Fabrizio Salvadori è uno degli operai consortili rimasto in servizio per assicurare che la manutenzione dei corsi d’acqua non si interrompa. In questi giorni è impegnato sul torrente Mucchia, in località Monsigliolo, nel comune di Cortona.

Come ha già fatto tante altre volte, deve chiudere i cunicoli scavati dalle nutrie: lunghe e profonde gallerie che indeboliscono gli argini e quindi contribuiscono ad aumentare il rischio idraulico in un territorio funestato dalla presenza di tane e cavità. A complicare il lavoro degli operai anche le restrizioni previste in materia di sicurezza e prevenzione dettate dalla diffusione del Covid-19. 

“Si lavora solo con maggiore attenzione, nel rispetto delle regole fissate dal Consorzio per coniugare l’operatività  con la sicurezza dei lavoratori”, commenta. “Ogni operaio ha a disposizione un mezzo assegnato e lavora in modo autonomo, senza entrare in contatto con i colleghi e, per ragioni di sicurezza, con il supporto del dispositivo “uomo a terra”: lo strumento, in caso di necessità, consente di localizzare con esattezza la posizione di chi è in difficoltà e di attivare i necessari soccorsi”.+

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A caccia di tane per la sicurezza degli argini: Consorzio di Bonifica al lavoro

ArezzoNotizie è in caricamento