Venerdì, 30 Luglio 2021
Attualità

Bus ogni 15 o 20 minuti, tutte le linee dirette al San Donato. Il progetto di Tiemme per il trasporto urbano ad Arezzo

Una rivoluzione nel campo del trasporto pubblico urbano per la città di Arezzo. Una riorganizzazione secondo modelli europei di concezione dell'uso degli autobus. Fermo restando i chilometri da percorrere e la mole di lavoro per gli autisti, tutto...

Una rivoluzione nel campo del trasporto pubblico urbano per la città di Arezzo. Una riorganizzazione secondo modelli europei di concezione dell'uso degli autobus. Fermo restando i chilometri da percorrere e la mole di lavoro per gli autisti, tutto secondo gli accordi del contratto ponte con la Regione, il progetto mette nero su bianco nuove linee, dette circolari che hanno come logica quella di evitare le rotture di carico che avvengono tutte nel centro storico, dove chi arriva dalle frazioni, per raggiungere punti di interesse importanti come l'ospedale, devono scendere dal proprio autobus, attendere la coincidenza e salire su quello che le porta a destinazione. Così non sarebbe più con il progetto che Tiemme con i suoi tecnici ha elaborato e che adesso è al vaglio degli uffici comunali, per valutare l'impatto sulla città di Arezzo, capire i possibili punti critici da rivedere e le modalità di attuazione.

Il piano punta a far aumentare fino a sopra la media regionale l'uso del mezzo pubblico, accorciando le percorrenze e facendo quasi passare in secondo piano il bisogno di avere in mano l'orario di ogni fermata. Nelle tratte più centrali infatti sono previsti passaggi ogni 15 minuti, in quelle più fuori dal centro ogni venti minuti. Tutti gli autobus passerebbero poi dal triangolo Stazione, Guido Monaco e ospedale.

Altro aspetto importante riguarda le periferie: ad esempio chi dovesse partire da Indicatore per andare a Chiani, con il nuovo modello, potrà farlo senza per forza dover passare dal centro, perdendo mezz'ora di tempo. Questo è possibile perché ogni linea si comporta in maniera "circolare" e contemporaneamente viaggerebbe un autobus in senso orario e l'altro in senso antiorario.

Nel video di copertina il dettaglio di tutto il progetto e anche la modalità che Tiemme avrebbe pensato per la sua attuazione "morbida", con impatti minimizzati sulla vita quotidiana dei cittadini.

Secondo Massimiliano Dindalini, presidente dell'azienda del Tpl, che è in contatto con l'assessorato del Comune di Arezzo, per far partire questo tipo di progetto in tempi rapidi, c'è la necessità di fare qualche piccolo adeguamento all'attuale autostazione, per il quale Tiemme è pronta a fare la sua parte.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bus ogni 15 o 20 minuti, tutte le linee dirette al San Donato. Il progetto di Tiemme per il trasporto urbano ad Arezzo

ArezzoNotizie è in caricamento