Domenica, 13 Giugno 2021
Attualità

Buoni spesa e mascherine a domicilio. Menchetti: "La nostra forza sono i volontari"

I casi di contagio da Coronvirus presenti nel territorio comunale sono due. “Sono a casa loro - ha spiegato il sindaco - stanno bene e a breve si rimetteranno completamente”

9000 anime, 11 frazioni e un esercito di associazioni, volontari, pro loco e piccole realtà vocate al sociale. Sono questi i numeri che schiera Civitella in Valdichiana nella lotta al Coronavirus. Cifre che, come ha ricordato il sindaco Ginetta Menchetti, hanno dato risultati straordinari.
“Devo ringraziare davvero tutti - ha esordito la prima cittadina intervenuta come ospite durante la diretta Facebook del sindaco Ghinelli sugli aggiornamenti riguardanti il contagio - se non fosse stato per il lavoro straordinario di ogni singola realtà e dei nostri dipendenti comunali non avremmo raggiunto questi risultati”.

I traguardi ai quali si riferisce il sindaco Menchetti sono quelli relativi all’organizzazione della consegna mascherine e buoni spesa. Per quello che concerne i presìdi di protezione personale arrivati lunedì scorso dalla Regione Toscana, le operazione di recapito domiciliare sono terminate neanche 24 ore dopo il confezionamento dei pacchi.
“Abbiamo coinvolto le associazioni di ogni singola frazione - spiega - questo ci ha permesso di fare prima e garantire sicurezza ai nostri concittadini che hanno aperto la porta a persone conosciute”. Per quello che invece riguarda i buoni spesa sono 140 le domande pervenute al comune. Tutte sono già state valutate ed hanno già ottenuto risposta. Ai beneficiari verranno consegnati tagliandi cartacei emessi in vari tagli, da 20 e 10 euro ad esempio, che andranno a formare la cifra di cui potrà disporre ogni richiedente. La novità è nel sistema che si fonda su codici QR irreplicabili.

“Un sistema innovativo - ha specificato il sindaco - che ci consentirà di evitare malintesi e tentativi di raggiro”.

Buoni spesa, Civitella è già pronta: consegna a domicilio e codice QR

Sul fronte dei controlli invece è il sindaco a rassicurare. “I nostri agenti della municipale, insieme ai carabinieri, ci stanno fornendo tutto il supporto necessario. E’ difficile rimanere in casa, specialmente con questo bel tempo, ma dobbiamo farlo. Avere la mascherina a casa non significa che adesso possiamo uscire. Affatto”.

I casi di contagio da Coronvirus presenti nel territorio comunale sono due. “Sono a casa loro - conclude Menchetti - stanno bene e sono certa che a breve si rimetteranno completamente”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Buoni spesa e mascherine a domicilio. Menchetti: "La nostra forza sono i volontari"

ArezzoNotizie è in caricamento