rotate-mobile
Attualità

"Bonus genitorialità" il comune di Anghiari rinnova il sostegno alle famiglie. Pronto l’avviso

Il bando che prevede un contributo economico una tantum, sotto forma di buoni spesa

L’amministrazione comunale di Anghiari ha rinnovato il proprio impegno a sostegno delle famiglie, dando il via al bando che prevede un contributo economico una tantum, sotto forma di buoni spesa, alle famiglie residenti con bambini nati nel periodo che va dal 12.02.2021 al 01.03.2022.
I contributi verranno erogati per ogni figlio rientrante in questa categoria indipendente dalla situazione economica e reddituale del nucleo familiare e i voucher potranno essere spesi negli esercizi commerciali del comune di Anghiari che avranno sottoscritto apposita convenzione e per un’ampia gamma di beni di uso comune non necessariamente destinati ai bambini (generi alimentari, confezioni e calzature per bambini e neonati, prodotti farmaceutici e di igiene personale, giocattoli, libri, ecc.). Sono tassativamente esclusi tabacco, alcool e gioco d’azzardo 

La domanda deve essere presentata esclusivamente con un apposito modello scaricabile dal sito istituzionale del comune di Anghiari, entro le ore 13 del 2 marzo 2022.
"L’inverno demografico che affligge l'Italia, con tutte le problematiche che derivano dall'invecchiamento della popolazione, mette in crisi anche le piccole amministrazioni locali che comunque devono garantire servizi con sempre meno risorse – ha dichiarato Laura Taddei consigliera con delega alle politiche sociali nel comune di Anghiari - in un prossimo futuro i piccoli borghi come il nostro rischiano lo spopolamento, la sopravvivenza delle strutture legate ai più giovani, come associazioni sportive e culturali e il mantenimento degli stessi plessi scolastici non potranno più essere garantiti in un non lontano futuro, è quindi necessario mettere in atto politiche per favorire la ripresa demografica e anche il nostro comune torna a mettere in campo un’iniziativa per premiare la natalità. Le giovani famiglie messe ancor più a dura prova dalla pandemia infatti potranno usufruire anche quest'anno del Bonus Bebè, già sperimentato positivamente l'anno scorso. Il provvedimento non pretende di risolvere il grave problema della denatalita' ma alla vigilia della 44a Giornata nazionale per la vita, vuole costituire un segnale di attenzione verso la famiglia e sostenere i genitori che accolgono e custodiscono la vita dei più piccoli”. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Bonus genitorialità" il comune di Anghiari rinnova il sostegno alle famiglie. Pronto l’avviso

ArezzoNotizie è in caricamento