menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Bonificare tutti luoghi pubblici anche esterni quali giardini", l'appello di Castiglioni nel Cuore

Le richieste ribadite dal gruppo di minoranza in consiglio comunale a Castiglion Fiorentino

"Si provveda alla bonifica e sanificazione anche dei luoghi all’aperto". L'appello è quello lanciato direttamente dal gruppo consigliare Castiglioni nel Cuore che lancia un chiaro appello all'amministrazione.

"Fedeli nel voler seguire il percorso che abbiamo deciso di intraprendere collaborando con le istituzioni per venire fuori quanto prima da questa difficile situazione, ci teniamo a rappresentare che, dopo il nostro appello del 16 marzo (3 giorni fa) abbiamo iniziato a vedere che i comuni intorno al nostro stanno effettuando operazioni di sanificazione, con particolare riferimento a Cortona, Foiano e Lucignano. Siamo a conoscenza che l’amministrazione sta valutando la situazione e che, al momento, non si ravvedono particolari criticità nel nostro territorio e, pertanto si sta temporeggiando. Tuttavia, come da noi richiesto, in questi giorni di chiusura della maggior parte delle attività, ci auspichiamo che, anche nel nostro comune, si provveda alla bonifica e sanificazione anche dei luoghi all’aperto impedendone l’utilizzo ed evitando così occasioni di contatto ravvicinato tra le persone. Infatti, crediamo che sia opportuno non aspettare che si verifichi il “caso” per poi correre ai ripari ma, visto che ancora è possibile proviamo a prevenire con tutte le misure possibili che possiamo mettere in campo al nostro livello. Ribadiamo pertanto le nostre richieste all’amministrazione comunale, sempre le stesse: pianificare un’accurata sanificazione dei locali che attualmente sono chiusi con particolare riferimento alle scuole, agli uffici comunali, ai mezzi di trasporto, agli utensili e ai magazzini dove opera personale comunale e dove vengono ricevuti i cittadini utenti dei vari servizi; bonificare tutti luoghi pubblici anche esterni quali giardini, parchi attrezzati, giochi per bambini all’aperto, fontanelle che erogano l’acqua (momentaneamente il servizio è stato giustamente sospeso); mettere in atto misure di controllo e verifica sulle attività private tuttora in attività perché autorizzate e per quelle che sono state costrette alla chiusura affinché, anch’esse mettano in atto delle adeguate misure precauzionali prima della riapertura al pubblico che, così come auspichiamo tutti, possa avvenire il prima possibile".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Cronaca

Coronavirus, altri 76 contagi nell'Aretino e 29 persone guarite

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cucina

    La ricetta dei waffles

  • Psicodialogando

    I 4 motivi che spingono una donna verso l'uomo di potere

  • Calcio

    Arezzo-Matelica. Le pagelle di Giorgio Ciofini

Torna su

Canali

ArezzoNotizie è in caricamento