Attualità

Bolletta luce: Arezzo tra le città più economiche. In un anno consumi cresciuti dell'8%, i dati

649 euro all’anno. E’ questa la cifra spesa dagli aretini per quanto riguarda i consumi di energia elettrica nel 2015. A rivelarlo è un’indagine di SosTariffe.it che ha preso in analisi l’intero panorama regionale per quanto riguarda i consumi...

bollette_conti

649 euro all'anno. E' questa la cifra spesa dagli aretini per quanto riguarda i consumi di energia elettrica nel 2015. A rivelarlo è un'indagine di SosTariffe.it che ha preso in analisi l'intero panorama regionale per quanto riguarda i consumi energetici comparando i prezzi delle offerte dei principali fornitori di energia attivi in Italia.

Dal dettaglio dell'approfondimento si evince chiaramente che la realtà aretina è una di quelle dove i costi sono più contenuti rispetto ad altre città toscane. Non solo. Il conto complessivo annuale è inferiore anche alla media regionale che vede le famiglie spendere 727,36 euro all'anno.

Ma malgrado questo i costi continuano a salire.

Rispetto al 2014 la bolletta elettrica degli aretini è aumentata dell'otto per cento. L'incremento è dovuto ad una sensibile crescita dei kiloWattora che passano dai 2914 del 2014 ai 3150 del 2015.

tariffe_bolletta

Nella classifica regionale meglio di Arezzo fanno Firenze (646,36 euro per un consumo complessivo di 3141kWh), Siena (599,19 euro per 2996 kWh) e Grosseto (563,73 euro per 2804 kWh). Firenze e Grosseto inoltre sono le uniche due realtà toscane dove c'è stata riduzione dei consumi con decrementi rispettivamente dell'uno e del sei per cento rispetto all'anno precedente.

I consigli di SosTariffe.it per risparmiare

Quello che tuttavia pesa di più sulle bollette è, di certo, utilizzare male alcuni elettrodomestici. Nello studio sono stati analizzati i consumi degli apparecchi più diffusi e stillata una lista di buoni consigli da seguire per risparmiare:

? lavatrice: lavare a 60° o temperature più alte comporta un sovrapprezzo in bolletta di circa il 10%. Questo accade perché circa il 90% dell'energia elettrica utilizzata dalla lavatrice serve a riscaldare l'acqua. I consigli individuati sono quelli di lavare il più possibile a 40° oppure utilizzare pannelli solari per scaldare l'acqua. Queste due soluzioni permettono un risparmio in Toscana di circa 36 euro all'anno ovvero il 58% dei consumi utilizzati per la lavatrice;

? lavastoviglie: anche l'utilizzo di questo elettrodomestico incide per circa il 9% sui consumi a causa del riscaldamento dell'acqua necessaria al funzionamento. Scegliere un modello che possa caricare direttamente l'acqua calda dalla rete permette un risparmio di 26 euro, ovvero il 35% dei consumi della lavastoviglie;

? frigorifero: il frigorifero, anche se può non sembrare, incide per il 9% su consumi e costo bolletta annuo. Questo accade perché per spendere di meno spesso si scelgono modelli con classe energetica bassa. Optando per un frigorifero in classe A++, invece, si possono risparmiare circa 40 euro ovvero il 58% dei consumi annui per il frigorifero;

? illuminazione: è una delle voci di costo più variabili. Illuminare casa con 10 lampadine a basso consumo incide per circa l'8% dei consumi. Il consiglio più efficace in questo caso è passare a lampade a LED, risparmiando circa 44 euro, ovvero il 73% dei consumi per l'illuminazione;

? ferro da stiro: ha un consumo piuttosto elevato e pesa per circa il 6% dei consumi. L'unico modo per risparmiare è ridurre l'utilizzo del 50%, grazie ad alcuni accorgimenti: stendere bene il bucato per ridurre le pieghe, non lasciare il ferro acceso inutilmente, accumulare più capi e stirarli insieme per ridurre l'utilizzo, cominciare dalle cose da stirare a freddo mentre il ferro si scalda e poi passare a quelle ad alta temperatura e infine, staccare il ferro di stiro mentre si finisce con gli ultimi capi, stirando a bassa temperatura mentre l'apparecchio si raffredda. In questo modo si possono risparmiare circa 23 euro.

? asciugatrice in classe B: comporta il 4% dei consumi, ma scegliere un apparecchio di classe superiore può permettere un risparmio di oltre il 60% (in Toscana circa 21 euro annui). Anche il modello a pompa di calore evita la dispersione di aria calda riducendo il consumo energetico fino al 50% rispetto alla classe A.

SosTariffe.it ha stimato che applicando tutti questi consigli gli utenti toscani potrebbero risparmiare circa 234 euro all'anno, che corrisponde a circa il 32% della bolletta media.

Per maggiori info:

https://www.sostariffe.it/energia-elettrica/

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bolletta luce: Arezzo tra le città più economiche. In un anno consumi cresciuti dell'8%, i dati

ArezzoNotizie è in caricamento