menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Biolento Cafè, i gestori gettano la spugna e lanciano l'appello: "Qualcuno prenda il locale"

Il bar bistrot di piazza San Michele a rischio chiusura: "Ma ad Arezzo c'è bisogno di posti come questo"

Un messaggio stringato (e sofferto) inviato alle redazioni per annunciare l'impossibilità di andare avanti. I gestori del Biolento Cafè lo hanno diffuso oggi con la speranza che il locale, in piazza San Michele, riesca comunque a sopravvivere. Primo Bar-Bistrot biologico della città, proponeva una cucina libera, naturale, bio, semplice, consapevole. Dal giovedì alla domenica era aperto per pranzo, aperitivo, cena e dopo cena. Lo slogan era chiaro e diretto: "Per un'alimentazione sana e sostenibile che segue le stagioni e rispetta l'ambiente".

Questo l'appello dei gestori.

Cari amici del Biolento Arezzo, dopo un anno intenso e pieno di tanta bella gente che è venuta a trovarci, abbiamo purtroppo deciso di chiudere quest'esperienza (le nostre situazioni personali e familiari non ci consentono di proseguire).
Speriamo di trovare qualcuno interessato a tenere aperto il locale perchè ad Arezzo c'è bisogno di posti come questo
Per favore fate girare la notizia e se interessati contattateci in privato.
Un abbraccio e buona vita!

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cucina

    I fiocchi di Carnevale

  • Attualità

    100 candeline per nonna Rosa

  • Psicodialogando

    L’uomo è davvero più interessato al sesso della donna?

Torna su

Canali

ArezzoNotizie è in caricamento