rotate-mobile

Il turismo, le opere strategiche e la città di domani: il bilancio della giunta Ghinelli

Ghinelli: "Situazione internazionale complessa, Arezzo ha reagito bene. Adesso più sicurezza con nuovi agenti e una nuova stagione dedicata alla cultura con l'anniversario della morte di Vasari"

"Di fronte a una situazione internazionale complessa, con due guerre in atto nello scacchiere che ci circonda, Arezzo sta reagendo bene", parte da questo assunto il bilancio annuale del sindaco di Arezzo Alessandro Ghinelli. Insieme agli assessori della sua giunta, il primo cittadino ha ripercorso le tappe di questo 2023, tra la soddisfazione che emerge chiaramente dai dati sulla Città del Natale, all'amarezza per la questione di Medio Etruria, passando per lo stato dei cantieri cittadini, fino ad arrivare alle politiche sociali rivolti a quella parte di popolazione, di anno in anno più nutrita, che sta facendo i conti con la povertà. 

La cultura trampolino di lancio

Uno dei punti cardine dell'operato della giunta Ghinelli riguarda la cultura e le attività realizzate attraverso le Fondazioni.

"Arezzo - sostiene il sindaco - si è confermata protagonista anche nel 2023".Tramite l'attività della Fondazione Guido d'Arezzo, moltissimi sono stati gli appuntamenti, le iniziative e gli eventi che durante l'anno di sono susseguiti, dalla mostra di Sean Shanahan, al ricchissimo programma dell'Estate in Fortezza, alle nuove edizioni dello Youth Music Festival e della Stagione Concertistica Aretina per la direzione del Maestro Giovanni Andrea Zanon".  Nel futuro della città adesso si stagliano le celebrazioni per i 450 anni dalla morte di Giorgio Vasari, che si svolgeranno nel 2024. Un tandem con Firenze, cercato dapprima con il sindaco Nardella e poi concretizzato con la Cassa di Risparmio di Firenze. 

Sicurezza: nuovi agenti in arrivo

Per una città pronta ad accogliere visitatori e, nel periodo estivo, sempre pronta a fare le ore piccole, il bisogno di sicurezza si è fatto ancora più impellente.

"Efficace è stata l'attività della Polizia Municipale, nonostante sia sotto organico. Per questo nel 2024 saranno assunti altri 12 agenti - ha annunciato Ghinelli -. L'aumento dell'organico permetterà di attivare nei week end dei mesi estivi anche un quarto turno di lavoro, nel cuore della notte. Il servizio quindi in quei giorni sarà attivo 24 ore su 24".

Scuole e progetti educativi

Poi il capitolo dei servizi per l'infanzia. Il  2023 è stato definito "l'anno delle grandi scelte" che hanno portato a consolidare importanti risultati: "Arezzo adesso è nella top ten italiana tra le città dove bambine e bambini vivono meglio. Il risultato riguarda la fascia 'zero-sei anni', ed è stato raggiunto anche grazie ad esperienze come lo scambio di buone pratiche avviato con il Comune di Reggio Emilia e l'abbattimento delle liste d'attesa per gli asili comunali". 
Riguardo le scelte di sistema, a metà 2023 è stata definita la nuova concessione per la refezione scolastica, il cui contratto di fornitura e concessione del servizio ha un valore di oltre 12 milioni di euro, in un settore che vede oggi Arezzo nel podio tra le realtà toscane. Al rinnovo per la gestione dei servizi educativi è stato destinato un investimento di oltre 7 milioni di euro e attivata la coprogettazione e coprogrammazione per costruire percorsi di collaborazione che diano risposte sempre aggiornate ai bisogni crescenti delle famiglie. 

Sanità e criticità

Nel campo della sanità, la giunta si è mossa su due diversi piani: "uno municipale e l'altro nel continuo confronto con Regione Toscana". Tre gli obiettivi rincorsi: il primo è stato quello di affiancare le pubbliche assistenze nel loro confronto con la Regione che da tempo non dava risposte. Il secondo è stato quello di proseguire nel progetto di garantire servizi diffusi di tipo socio sanitario: è stato raggiunto l'obiettivo della redazione del primo piano regolatore dei servizi socio sanitari di livello municipale. Il terzo si è concretizzato con la IV edizione degli Stati generali della sanità aretina, ormai incardinati nel Forum Risk, dove sono state messe le basi per il "Patto municipale per la salute" ed è stato mandato un messaggio chiaro a Regione Toscana sulle risorse per il San Donato: i 150 milioni di euro, aggiuntivi ai 70 milioni del Pnrr, sono una richiesta non negoziabile per la città di Arezzo con la quale la Regione dovrà fare i conti.

Politiche sociali

Per quanto riguarda le politiche sociali tanti i progetti significativi attivati per far fronte alle situazioni di disagio. "I numeri parlano da soli:  9.244 sono le persone accolte e seguite nel 2023, di cui oltre 4000 con una pluralità di criticità. Si tratta del 10 per cento della popolazione aretina, una cifra importante" ha commentato Ghinelli.  Nel dettaglio 80 famiglie con minori hanno usufruito del servizio di assistenza domiciliare educativa; 78 sono le brevi indagini preliminari disposte dalla Procura della Repubblica.

Un bilancio nel bilancio annuale anche per la Fondazione Arezzo Comunità che nel 2023 ha svolto la sua attività a pieno regime per il suo primo anno. Attualemente sono 50 i soci che hanno aderito e 5 i progetti realizzati. 

Pari opportunità e tutela degli animali

Il 2023 è stato un anno molto impegnativo per le deleghe alle pari opportunità all’integrazione ed all’immigrazione, per le quali sono state svolte molteplici attività principalmente su tre ambiti: progetti educativi/formativi rivolti soprattutto alle scuole con l’obiettivo di raggiungere i giovani, promozione di bandi e progetti aperti al terzo settore e diffusione di messaggi propulsivi tramite eventi culturali ed artistici.

Relativamente al personale l'assessorato si è impegnato per il mantenimento della “pace sindacale”, mentre la politica di reclutamento del personale è stata finalizzata alla pianificazione delle assunzioni di professionalità indispensabili per mantenere il livello di sostenibilità di alcuni servizi in grave sofferenza e per garantire ed incrementare i livelli di efficienza ed efficacia dell’attività dell’Ente. In particolare, nell’anno 2023 in attuazione degli atti deliberativi di approvazione dei piani occupazionali, sono state complessivamente effettuate 30 assunzioni, di cui 21 a tempo indeterminato e 9 a tempo determinato.

Infine, nell'impegno a tutela del benessere degli animali il 2023 ha messo a frutto gli sforzi di riorganizzazione di tutto il settore delle colonie feline. In particolare si è provveduto ad una revisione totale dell’elenco delle colonie e all’applicazione di un nuovo protocollo di prenotazione, cattura, sterilizzazione, degenza e reimmissione in colonia dei gatti. I risultati sono stati oltre ogni aspettativa: nel 2023 sono stati rispettati tutti gli appuntamenti per la sterilizzazione concessi dalla Asl. Molto lavoro ha richiesto anche la predisposizione del bando per l’affidamento del canile comunale per il prossimo quinquennio, perfezionato nei primi mesi dell’anno: una operazione che ha riscosso l'apprezzamento del presidente di Enpa Nazionale per la qualità del bando “che fornisce un segnale inequivoco sull’interesse dell’amministrazione per il benessere degli animali”. 

Manutenzione 

Lunghissimo l'elenco delle attività dell'assessorato manutenzione, opere pubbliche e mobilità. Gli edifici scolastici sono stati al centro degli interventi nell'ambito della manutenzione degli stabili comunali. Tra gli interventi più significativi, la bonifica dall'amianto e sostituzione della pavimentazione del nido infanzia Orciolaia, le nuove coperture delle scuole dell'infanzia primaria San Giuliano, primaria Severi, secondaria di primo grado Vasari, primaria Leonardo Bruni, oltre agli interventi di tinteggiatura, sanificazione locali, sostituzione infissi, impianti idraulici di edifici scolastici e immobili pubblici. Realizzati inoltre nuovi impianti pubblici di illuminazione che riguardano l'area esterna al palazzetto San Lorentino con inserimento della videosorveglianza e dell'area verde limitrofa al torrente Vingone in via Vittorio Veneto.

In tema di efficientamento energetico sono stati eseguiti gli interventi di riqualificazione alle centrali termiche di tutti gli immobili comunali, scuole e uffici, per un importo complessivo pari a 3 milioni di euro.

Numerosi gli interventi per quanto riguarda la sistemazione delle aree verdi attraverso la messa a dimora di nuove alberature, la potatura di circa 2500 piante, la riqualificazione dei resedi scolastici su 15 plessi e la sostituzione degli arredi urbani su 20 parchi e aree verdi; interventi, questi, comprensivi della totale demolizione delle attrezzature ludiche esistenti, riconfigurazione degli spazi e realizzazione di nuove aree ludiche in gran parte accessibili da persone con diversa abilità motoria. Tra le principali, le aree verdi di Rigutino, Pratantico, Ruscello, Tortaia e i parchi San Leo e San Donato. Interventi analoghi sono stati eseguiti nei resedi scolastici, tra i quali le primarie Fonterosa, Antria, Curina, Lippi.

La manutenzione ordinaria e straordinaria sulla viabilità che ha interessato le strade bianche, è stata supportata da un importante programma di finanziamento: tra le principali, viale Giotto, via de' Gasperi, via Pasqui, via Vittorio Veneto, viale don Minzoni, via Chiari, via XXV Aprile e viale Michelangelo.

Opere Pubbliche

Per le opere pubbliche, in questa annualità sono state settore di azione la firma dei contratti e la messa in atto di interventi finanziati dal Pnrr. Tra i più significativi e i cui lavori sono in corso, si ricordano la manutenzione straordinaria del campo scuola e della palazzina L - ex caserma Cadorna, il nuovo nido Colombo, la riqualificazione urbana dell'aree Gioco del Pallone – lotto 1 e via Fra' Guittone con il restauro delle mura. Conclusi poi i lavori per l'efficientamento dell'impianto di condizionamento del Teatro Petrarca. Sono stati inoltre firmati i contratti per la riqualificazione urbana dell'area sportiva San Clemente, di Piazza Giotto e di Piazza Saione e delle aree limitrofe. Approvati i progetti esecutivi per la nuova scuola Cesalpino e per la stazione di posta e housing first nell'immobile ex caserma Piave.

Extra Pnrr sono in fase di conclusione gli interventi di realizzazione della nuova rotatoria in via dei Carabinieri, i lavori di restauro del bastione di Poggio del Sole riguardanti sia il paramento murario che la sistemazione dell’area verde di via Fra’ Guittone e i lavori di realizzazione del nuovo parco destinato ad attività sportiva e giochi per i più piccoli nell'area verde di viale don Minzoni. Affidati i lavori per la realizzazione del braccetto di collegamento tra il parcheggio scambiatore e via Buonconte da Montefeltro e per la realizzazione della viabilità di collegamento tra viale Mecenate e via Andrea della Robbia con la rotatoria di Santa Maria delle Grazie. Conclusi i lavori edilizi per il nuovo punto prelievi in una porzione di locali fronte strada del multipiano Baldaccio e acquisito il progetto esecutivo e in fase di apertura la procedura di gara per la riqualificazione urbana dei giardini di viale Michelangelo “Porcinai”.

Riguardo la mobilità, sono stati avviati e conclusi quattro interventi di nuova realizzazione di piste ciclabili e altri sei in corso o di prossimo inizio. Inoltre, avviati progetti di piedibus presso sette scuole elementari per incentivare l'uso dei mezzi alternativi all'auto per recarsi a scuola. Attivato inoltre, con successo, il servizio di micromobilità in sharing di monopattini elettrici e presentati i primi due mini bus elettrici in servizio nel centro storico dal prossimo gennaio.

Fiera Antiquaria

Per la Fiera Antiquaria è stato pubblicato l’avviso di miglioria per i titolari a febbraio 2023 e a seguire a marzo il bando per l’assegnazione dei posteggi vacanti con assegnazione definitiva, a maggio, di 52 nuovi posteggi riportando così la Fiera a 229 espositori. A coronamento di questo lavoro è stata organizzata e gestita la giornata straordinaria della Fiera Antiquaria di giugno in occasione del ponte del 2 e sono state effettuate le operazioni propedeutiche all’informatizzazione e gestione tramite APP delle operazioni di spunta nei mercati: tale acquisizione consentirà di svincolare parte del personale della polizia municipale dedicato a tale operazione svolta ad oggi in modalità cartacea.

Urbanistica

Nel 2023 l’attività dell’assessorato all'urbanistica si è incentrata nella redazione di alcuni importanti progetti urbanistici strategici per la città: il piano attuativo per la riqualificazione di Piazza Cadorna sulla base degli esiti del percorso partecipativo finanziato dalla Regione e conclusosi i primi mesi dell’anno, adottato dalla giunta comunale nel mese di novembre e presentato alla stampa. La nuova area pubblica si configurerà come polo di attrazione a servizio di nuove funzioni, sia del contesto più ampio, con l'obiettivo di aumentare il valore dello spazio aperto, sia esso una piazza, un giardino o un percorso, destinato a svolgere una specifica funzione; la progettazione, in coordinamento con il gruppo di Ferrovie dello Stato, dell’ambito ex ferroviario individuato come Terzo Luogo all’interno del quale è prevista la collocazione della Public Library; il piano attuativo per la riqualificazione dell’area del Pionta, tenendo conto degli esiti di un percorso partecipativo condotto dall’Università e di concerto con AUSL, Provincia e Università stessa; un progetto di fattibilità per la chiusura a nord dell’anello, ricercando una possibile coerenza con il Piano di Indirizzo Territoriale/Piano Paesaggistico rispetto ad un tracciato che intercetta aree significative dal punto di vista paesaggistico.

Il caso della E 78

"Il Consiglio comunale si è espresso sul progetto dell’importante infrastruttura strategica per il nostro territorio E78 Grosseto – Fano tratto 4 nodo di Arezzo (San Zeno) – Selci Lama (E45) accogliendo favorevolmente l'asse principale della E78, e respingendo il progetto delle due bretelle" ha spiegato il primo cittadino. L'Amministrazione ha elaborato insieme ai cittadini ed ai comitati di riferimento una serie di osservazioni riguardo le problematiche dell'infrastruttura e del suo rapporto con il territorio. Tali osservazioni sono confluite in un documento di sintesi votato all’unanimità dal Consiglio comunale e trasmesso alla Conferenza dei Servizi decisoria convocata dal commissario straordinario per la E78. Il Consiglio ha esaminato inoltre alcune delibere relative alla localizzazione di opere pubbliche e l’apposizione del vincolo preordinato all’esproprio, come ad esempio il ponte definitivo e la viabilità alternativa al ponte storico “Buriano” (Provincia di Arezzo), interventi di riassetto idraulico (Consorzio di Bonifica) in loc. San Marco e via Salvadori con l’obiettivo di rafforzare le capacità di resilienza del nostro territorio, realizzazione con i fondi Pnrr di due piste ciclabili una di collegamento fra la località Ceciliano e la rotatoria Setteponti e l’altra fra il centro commerciale in località Le Cacciarelle e via Bologna con la finalità di realizzare una rete della mobilità dolce sempre più efficiente. E’ stata adottata infine una variante di mantenimento alle NTA del Piano Operativo (alla luce delle esperienze maturate nel primo anno di applicazione) per migliorare alcuni aspetti delle norme.

Politiche abitative

Nell'ambito delle politiche abitative a maggio 2023, l'Ufficio ha pubblicato la graduatoria definitiva del Bando per l'assegnazione di alloggi popolari emesso a settembre 2022. Nella nuova graduatoria risultano collocati 231 nuclei familiari. L'Ufficio ha disposto 32 assegnazioni di alloggi Erp in via ordinaria e 3 assegnazioni di alloggi autorizzati. Ha inoltre monitorato le morosità ed eseguito 7 ordinanze di sgombero che hanno permesso di recuperare altrettanti alloggi per le esigenze di nuovi nuclei familiari utilmente collocati in graduatoria. 

Politiche ambientali

Il 2023 ha visto la nascita della prima comunità energetica solidale del territorio. L’Amministrazione ha stipulato dapprima un protocollo di intesa con Aisa Impianti, Gestione Ambientale e la Fondazione Arezzo Comunità e successivamente il Consiglio comunale ha approvato lo statuto e lo studio di fattibilità che prevede la messa a disposizione della comunità di ben 2 MW di potenza elettrica da parte di Aisa Impianti. Tra le numerose attività, è stata estesa anche la rete di monitoraggio della qualità dell’aria mediante l’acquisizione di ulteriori 3 centraline che si sommano alle 5 precedenti e alle 2 di Arpat per un totale di 11 sul territorio, un numero che poche città italiane possono vantare. Nell’ambito della strategia di de-carbonizzazione del territorio nel 2023 l’Amministrazione ha partecipato in team con importanti realtà industriali locali a due call europee sulle “Small hydrogen valley”; pur senza assegnazione di contributi, hanno comunque fornito importanti feed back confermando la validità del progetto proposto: per il 2024 è prevista la partecipazione ai futuri bandi implementando e migliorando il progetto dell’Hydrogen Valley di San Zeno.

Sport e politiche giovanili

Particolarmente intensa anche l'attività dell'assessorato sport e politiche giovanili. Relativamente alla prima delega, nel 2023 è proseguito l'iter di riqualificazione degli impianti sportivi comunali attraverso gli avvisi pubblici rivolti ai soggetti sportivi interessati a gestire gratuitamente le strutture, previa riqualificazione. Nel corso dell’anno sono state firmate le convenzioni del campo da rugby (125mila euro di investimento e 25 anni di gestione), del campo da calcio di Santa Firmina (99mila euro di investimento e 20 anni di gestione), del campo da calcio di Sant'Andrea a Pigli (19mila euro di investimento e 15 anni di gestione), del campo da calcio Lorentini (192mila euro di investimento e 25 anni di gestione) e dell'impianto per l'arrampicata sportiva (30mila euro di investimento e 20 anni di gestione). Complessivamente, dall'insediamento dell'Amministrazione comunale, sono stati finora approvati progetti di riqualificazione degli impianti sportivi comunali che prevedono investimenti da parte dei soggetti sportivi aggiudicatari superiori a 2 milioni di euro. Nella seconda parte dell'anno ulteriori 5 bandi hanno interessato i campi da calcio di Quarata e Vitiano, il bocciodromo di San Leo e l’impianto polivalente di Pratantico. Per questi impianti saranno noti gli esiti, al più tardi, nella primissima parte del 2024, anno in cui si proseguirà con la pubblicazione di ulteriori bandi di riqualificazione per la restante parte degli impianti sportivi che ne necessitano, individuati a suo tempo tramite la ricognizione.

Per il terzo anno è stata confermata la misura del voucher sport come principale politica di promozione sportiva dell'Amministrazione comunale, un aiuto rivolto alle famiglie con ISEE inferiore ai 20mila euro per erogare dei voucher spendibili all’interno del circuito di asd, ssd, federazioni, ecc. convenzionati con il Comune che erogano corsi sportivi.

Video popolari

ArezzoNotizie è in caricamento