Attualità

Tft, un 2023 di crescita: aumentano viaggiatori e fatturato

Seri: "E il rinnovo dell’accordo con la Regione Toscana pone importanti basi per il futuro e ci stimola a cercare sempre un miglioramento nell’offerta dei nostri servizi"

Un fatturato di 18 milioni e 350 mila euro e un utile netto di 705 mila euro. Sono i numeri del bilancio di esercizio 2023 di Trasporto Ferroviario Toscano Spa (Tft) che sarà proposto dall’amministratore unico Maurizio Seri e discusso il prossimo 26 giugno. L’azienda ha come unico socio il Gruppo La Ferroviaria Italiana Spa (Lfi).

Un anno con numeri positivi e in crescita. Sono stati 1 milione e 125 mila i passeggeri (+ 10 per cento rispetto allo scorso anno) che nel 2023 hanno scelto Tft. Una media giornaliera di 3.800 passeggeri accompagnati nelle due linee servite dai treni dell’azienda: quella che collega Arezzo con Stia e l’altra che va da Arezzo a Sinalunga. Oltre alla quantità da segnalare la qualità del servizio offerto dagli 82 professionisti che lavorano in Tft. Un servizio che è stato regolare al 99,96 per cento, al di sopra del livello minimo richiesto dalla Regione Toscana (99,70 per cento). Anche la puntualità è un fiore all’occhiello del servizio con il 93,27 per cento dei treni in orario, rispetto al minimo contrattuale richiesto che è del 91 per cento. Il primo trimestre del 2024 ha fatto registrare anche un incremento degli incassi da abbonamenti e biglietti che sono cresciuti del 12 per cento. Un segno più dovuto anche all’utilizzo delle nuove macchine emettitrici Emv presenti nelle stazioni: a un anno di distanza dal loro impiego i biglietti acquistati con i nuovi dispositivi risultano essere l’8 per cento delle vendite complessive.   

Le basi per il futuro. Il 2023 è stato un anno importante anche perché ha visto la firma del contratto per l’affidamento diretto del servizio ferroviario tra Tft e la Regione Toscana, che resterà in vigore fino al 31 dicembre 2033. Si tratta di una collaborazione che prevede investimenti significativi, tra cui l’acquisto di nuovi treni per 22 milioni e 800 mila euro e 1 milione di euro per lo sviluppo informatico e tecnologico. Il 2023 è stato anche l’anno del rinnovo dell’accordo con Trenitalia per il servizio passeggeri Arezzo – Firenze: un contratto di due anni con opzione di rinnovo per ulteriori due anni.

Passeggeri, ma non solo. Tft cresce anche sul fronte del servizio merci. Il 2023, infatti, ha sancito l’incremento dell’attività di trasporto merci con la sottoscrizione di un contratto per trasportare da Lucignano verso Firenze i materiali necessari al sottoattraversamento dell’Alta Velocità a Firenze.

"Il 2023 – sottolinea Maurizio Seri – è stato un anno positivo sia dal punto di vista dei numeri, che da quello delle strategie di crescita. Il rinnovo dell’accordo con la Regione Toscana pone importanti basi per il futuro e ci stimola a cercare sempre un miglioramento nell’offerta dei nostri servizi. L’investimento sui nuovi treni così come quello sulle nuove tecnologie sono un ulteriore impegno che, come TFT, prendiamo nei confronti dei quasi 4000 viaggiatori che, ogni giorno, ci danno fiducia e scelgono i nostri treni".  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tft, un 2023 di crescita: aumentano viaggiatori e fatturato
ArezzoNotizie è in caricamento