Bibbiena, scale mobili: attesa per il collaudo poi l'accenzione

“Per le scale mobili non ci sono problemi, rimaniamo in attesa del collaudo da parte di Ustif, per il resto la struttura è pronta a partire”. Con queste parole l’Assessore competente Matteo Caporali e il Sindaco di Bibbiena tornano sul tema delle...

bibbiena-3

“Per le scale mobili non ci sono problemi, rimaniamo in attesa del collaudo da parte di Ustif, per il resto la struttura è pronta a partire”. Con queste parole l’Assessore competente Matteo Caporali e il Sindaco di Bibbiena tornano sul tema delle scale mobili, facendo il punto della situazione attuale.

“In questa settimana sono stati conclusi i lavori dell’illuminazione a terra, con la certificazione conseguente – spiega ancora Caporali – completo anche l’aspetto della sicurezza. Il responsabile è già stato nominato e da giorni è stato pubblicato anche il bando per la video sorveglianza da remoto, necessaria per la funzionalità della scala. A questo punto siamo pronti per accogliere il collaudatore di Ustif, Ufficio speciale trasporti a impianti fissi, l’organo periferico del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti italiano, dipendente dal Dipartimento per i Trasporti, la Navigazione ed i Sistemi Informativi e Statistici”.

Chiarezza viene fatta anche per l’accesso ai diversamente abili.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
“Non abbiamo installato volutamente i monta scale perché più che un servizio sarebbe stato un vero disservizio: la lunghezza della scala è tale che con uno strumento del genere una persona può impiegare anche un’ora ad arrivare nel giardino del Museo. Il centro storico per residenti e diversamente abili sarà sempre accessibile. Inoltre abbiamo installato una pulsantiera attraverso la quale i portatori di handicap che non potranno accedere al centro storico con l’auto, potranno chiamare un radio taxi che sarà a loro disposizione”, commenta Caporali che conclude dicendo: “La soddisfazione è quella di essere riusciti a riprendere il filo di una situazione che si era bloccata contro la nostra volontà e questo non è stato semplice. Le scale sono pronte, una volta ottenuto il via libera dall’Ustif possiamo partire senza problemi”.

Le scale saranno aperte e controllate da remoto per la sicurezza di tutti fino alle 20 di ogni giorno, mentre per festività ed eventi particolari rimarranno aperte fino alle 24.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scuola nel caos, annullate le graduatorie dei docenti precari. Lunedì molte cattedre resteranno vuote

  • Calciomercato dilettanti, la tabella dei trasferimenti

  • Studente precipita da 6 metri il primo giorno di scuola: è grave. Sequestrata l'area

  • "Positivo al Covid e dimenticato in una stanza del pronto soccorso di Siena", la storia di un giovane padre aretino

  • Nomi, non tutti sono permessi: ecco quelli vietati dalla legge in Italia

  • Ubi in Intesa e filiali aretine a Bper, poi il dubbio Mps. Cosa ne sarà degli sportelli della città?

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ArezzoNotizie è in caricamento