Bibbiena, arrivate le scale mobili. Al via i lavori di montaggio

Ieri mattina le scale mobili sono arrivate a Bibbiena. Una gru colossale di 35 metri e 6 tonnellate in punta, ha adagiato le scale nel cantiere adiacente al Piazzale John Lennon, punto di partenza della salita. Il montaggio delle scale avrà una...

scale mobili 1

Ieri mattina le scale mobili sono arrivate a Bibbiena. Una gru colossale di 35 metri e 6 tonnellate in punta, ha adagiato le scale nel cantiere adiacente al Piazzale John Lennon, punto di partenza della salita.

Il montaggio delle scale avrà una durata di circa tre settimane e sarà fatto in passaggi successivi. Il macchinario, infatti, consta di cinque parti, ossia due rampe separate, un pianerottolo di partenza, uno di arrivo e uno intermedio. Questi diversi elementi verranno collocati, grazie all’aiuto della gru, in una vasca in calcestruzzo rivestita in pietra. Il motore sarà disposto dentro la fossa. Dopo aver disposto la posizione intermedia la gru verrà spostata ( operazione questa molto complessa che impiegherà circa 6 ore di lavoro) per poter meglio disporre le altre parti. Il peso totale della scala nella parte superiore è di circa 18 tonnellate e di 14 nella parte inferiore.

scale mobili 2Dopo il posizionamento seguiranno altre fasi di tiraggio e quindi di rifinitura sia edile che del fabbro per le scossaline laterali. A tutto questo percorso si dovranno considerare alcuni mesi per il collaudo, ma il Sindaco conferma la tempistica data qualche giorno fa dall’assessore ai lavori pubblici Matteo Caporali, ossia le festività natalizie.

Lo stesso sindaco Daniele Bernardini, particolarmente soddisfatto commenta l’arrivo delle scale mobili dicendo:

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
Spero che questo arrivo possa dimostrare qualcosa a tutti coloro, e non sono pochi, che in questi mesi hanno continuato imperterriti ad affermare che quello delle scale mobili fosse una specie di grande miraggio. L’opera si è fatta attendere per vicende non dipendenti dalla nostra volontà e che malgrado tutto, possono accadere quando si parla di grandi opere. Adesso sono una realtà che si costruisce giorno per giorno sotto i nostri occhi. Un’opera importante in cui crediamo e che in più si contestualizza in un percorso di valorizzazione del centro storico che è sempre stato in cima alle nostre priorità, con investimenti e progettualità notevoli.

Ai lavori delle scale si aggiungeranno anche l’impianto fognario, quello di video controllo con relativi strumenti posti all’interno della guardiola del Museo Archeologico; migliori recinzioni di confine con le proprietà adiacenti ai fini della sicurezza; inoltre al posto delle ringhiere, per un migliore impatto estetico, verranno realizzati dei muretti rivestiti in pietra. Tutte opere che daranno maggiore importanza a quella parte storica rappresentata dal giardino antistante il Museo, che avrà un ruolo determinante come piazzola di accoglienza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Regionali: Giani è governatore, Ceccardi conquista l'Aretino, Pd il partito più votato. Tutte le preferenze

  • Coronavirus, 17enne postivo: classe di una scuola superiore in isolamento. Tamponi in corso

  • Otto casi di coronavirus nell'Aretino. Deceduto un paziente di 67 anni

  • Coronavirus in provincia di Arezzo: +13 casi. Quasi tutti in città

  • Tremendo schianto lungo la regionale 71: ragazzina di 12 anni travolta da un'auto

  • Coronavirus: +7 casi nell'Aretino. Ci sono due studenti delle superiori (Itis Galilei e Isis Valdarno) e un neonato

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ArezzoNotizie è in caricamento