Bando per favorire le cultivar locali, domande entro il 15 febbraio

L’Unione dei Comuni Montani del Casentino, insieme all’Ente Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi, Monte Falterona e Campigna, ricorda che il bando per l'attuazione di un'iniziativa volta al miglioramento della biodiversità e delle produzioni...

L’Unione dei Comuni Montani del Casentino, insieme all’Ente Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi, Monte Falterona e Campigna, ricorda che il bando per l'attuazione di un'iniziativa volta al miglioramento della biodiversità e delle produzioni agricole e forestali, che consiste nella diffusione di cultivar locali da frutto tramite concessione gratuita di piantine prodotte nel vivaio Cerreta, nei pressi di Camaldoli, prevede la scadenza al prossimo 15 febbraio per le aziende che vogliano presentare la loro domanda.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La concessione gratuita è riservata ad aziende agricole con vincolo di piantagione entro i confini del Parco (province di Arezzo, Firenze e Forlì-Cesena), con un minimo di dieci e un massimo di cinquanta piante per azienda. Sono disponibili piante di molte specie fra le quali melo, pero, ciliegio, pesco, susino, nespolo comune, cotogno. Le domande, da presentate entro le ore 12 del 15 febbraio, devono essere recapitate all’Unione dei Comuni Montani del Casentino o agli uffici competenti dell’Ente Parco.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Calciomercato dilettanti, la tabella dei trasferimenti

  • Studente precipita da 6 metri il primo giorno di scuola: è grave. Sequestrata l'area

  • Nomi, non tutti sono permessi: ecco quelli vietati dalla legge in Italia

  • Schianto frontale e strada chiusa: 4 feriti, di cui tre ragazzi. Grave una 42enne

  • Malore a scuola: docente trasferita a Siena in codice rosso

  • Tutti i sindaci di Arezzo dal 1946 ad oggi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ArezzoNotizie è in caricamento