Mercoledì, 22 Settembre 2021
Attualità

Cultura: 150mila euro per progetti che valorizzino Arezzo e la collettività. Come accedere al bando

La gestione del finanziamento è stata affidata alla fondazione Guido D’Arezzo che insieme all’assessorato e all’ufficio cultura definiranno in modo condiviso i criteri e i percorsi di selezione, promozione

150mila euro da destinare a chi proporrà progetti culturali utili alla crescita della collettività. Scadono alle 12 del 10 agosto i termini per presentare domanda utile all'ottenimento del bonus cultura” messo a disposizione dal Comune di Arezzo per quei soggetti che attivi nell'organizzazione di eventi e manifestazioni artistiche. Come noto il provvedimento si inserisce nel più ampio pacchetto di sostegno “Arezzo non molla e riparte 2.0” misura che l’amministrazione ha ideato come forma di supporto per contrastare i pesanti effetti che l’emergenza Covid ha avuto su più comparti della vita pubblica. Il bonus, nello specifico, è indirizzato a tutte quelle realtà che elaboreranno momenti di socialità, aggregazione, educazione, formazione.

“Si valorizzeranno tutte le iniziative - si legge nella delibera di giunta - che avranno come elemento centrale la cultura, il “conoscere”, la ricchezza educativa come elementi di coesione sociale. Ritenuto in particolare di assegnare contributi alle associazioni culturali della città di Arezzo e alle scuole di ogni ordine e grado per sostenere progetti che: realizzino iniziative culturali, meglio se non estemporanee, che offrano opportunità di crescita per tutta la comunità coinvolgendo cittadini, altre associazioni, scuole, famiglie, singoli cittadini proponendo e costruendo momenti, meglio se plurali, di conoscenza finalizzati a mettere in campo iniziative di alto livello a costo zero. L'obiettivo è mettere in luce progettualità che possano far emergere come la cultura è elemento di coesione sociale e leva di sviluppo di una intera comunità; visite culturali legati al patrimonio artistico, monumentale e ambientale della città per costruire una conoscenza e coscienza civica di appartenenza; progetti culturali che vedono laboratori nelle scuole, nei centri di aggregazione sociale, nei parchi e negli spazi comuni dedicati ai cittadini”.

La gestione del finanziamento è stata affidata alla fondazione Guido D’Arezzo che insieme all’assessorato e all’ufficio cultura definiranno in modo condiviso i criteri e i percorsi di selezione, promozione.

Requisiti di partecipazione

Possono partecipare all’avviso associazioni culturali operanti ad Arezzo in possesso dei requisiti per accedere ai contributi comunali ai sensi del vigente regolamento.

  • Divieto di prevedere nel bando requisiti o criteri preferenziali collegati ala qualità di socio in modo che tale qualità non possa determinare in nessuna maniera condizioni più favorevoli, dovendo concorrere al bando soci e non soci in condizioni di assoluta parità, trattandosi di contributi comunali a specifica destinazione secondo gli indirizzi previsti nella presente deliberazione; a tal fine la graduatoria definitiva di assegnazione dei contributi dovrà essere trasmessa all’ufficio cultura unitamente al bando;
  • Progetti finanziabili: possono essere finanziate attività culturali (musica, arte figurativa, teatro, ecc) che offrano opportunità di crescita per tutta la comunità coinvolgendo cittadini, altre associazioni, scuole, famiglie, singoli cittadini proponendo e costruendo momenti, meglio se plurali, di conoscenza finalizzati a mettere in campo iniziative di alto livello a costo zero, realizzate o da realizzare nel territorio comunale di Arezzo nel periodo 1.4.2021 – 31.12.2021, non già destinatarie di altri contributi sul bonus cultura 2020.
  • Elementi di valutazione dei progetti: I progetti saranno valutati tenendo conto dei seguenti criteri: Qualità del progetto presentato; Numero e qualità di progetti realizzati nel territorio aretino dal soggetto concorrente; gratuità degli eventi; Fasce di pubblico; eventuali ulteriori elementi specificati nel bando;
  • Entità dei contributi: tenendo conto dell’importo complessivo della misura pari a 150.000,00, potranno essere erogati i seguenti contributi: dal 1° al 6° classificato 60% del costo complessivo fino ad un massimo di Euro 12.000; dal 5° al 12° classificato 60% del costo complessivo fino ad un massimo Euro 8.000; dal 13° al 18° classificato 60% del costo complessivo fino ad un massimo euro 5.000; Visti l'allegato parere favorevole del Dirigente della Segreteria Generale, in merito alla regolarità tecnica, nonché l'allegato parere favorevole del Dirigente del Servizio finanziario in ordine alla regolarità contabile, ai sensi dell’art. 49 comma 1 del D. Lgs.. n. 267/2000;

Tutti i dettagli disponibili sul sito della Fondazione Guido D’Arezzo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cultura: 150mila euro per progetti che valorizzino Arezzo e la collettività. Come accedere al bando

ArezzoNotizie è in caricamento