Bambini, progetti estivi per tre fasce d'età con gli educatori del Comune nei giardini delle scuole

Alla base delle progettualità c'è l'analisi tecnica degli immobili pubblici adibiti a scuole, 46 strutture, alle quali si sommano quelle delle materne e dei nidi comunali e accreditati, per un totale di circa 400 aule

Primo tavolo tecnico sulla scuola. Si è tenuto ieri coinvolgendo il personale dell'assessorato alla scuola del Comune di Arezzo.

"Abbiamo affrontato la questione dividendola in due periodi: cosa fare da ora a settembre e come invece poi riaprire alla fine dell'estate" ha spiegato l'assessore Tanti.

Alla base delle progettualità c'è l'analisi tecnica degli immobili pubblici adibiti a scuole, 46 strutture, alle quali si sommano quelle delle materne e dei nidi comuniali e accreditati, per un totale di circa 400 aule.

Per i mesi di giugno, luglio e agosto è stato dato mandato di costruire nel giro di un paio di giorni il progetto educativo di risposta alle famiglie suddiviso in tre fasce di età dei bambini: 0-3 anni, da 3 a 6, e da 6 ai 12 anni. Diverse esigenze, diverse risposte educative. "Fatto questo, il passaggio successivo sarà prendere in considerazione le strutture scolastiche con il resede, con spazi all'aperto, tipo giardino."

Come aprire i servizi educativi in estate

Il Comune sta lavorando per aprire servizi educativi di supporto alle famiglie con bambini nei mesi di giugno, luglio e agosto, con sperimentazioni di attività di supporto con valore educativo, destinati a chi non ha altre soluzioni perché i genitori lavorano, oppure ci sono disabilità, attuando le misure di sicurezza secondo i protocolli nazionali. "Anci ha spedito il documento al Governo e proprio per questi progetti ha chiesto le caratteristiche degli ingressi e delle uscite scaglionate, punti di accoglienza, la delimitazione degli spazi, i tamponi settimanali."

In questi mesi estivi lavorerebbero prima di tutto gli educatori comunali, personale dipendente dell'amministrazione, e nel mese di agosto le realtà del terzo settore.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I prossimi step

La prossima settimana, lunedì 11, si riunirà di nuovo online il tavolo degli assessori dei comuni della zona aretina, con il tema della scuola sempre al centro; mentre martedì 12 il tavolo tecnico comunale si allargherà alla partecipazione del provveditorato, dei 6 dirigenti degli istituti comprensivi, della Fism, delle cooperative Progetto 5, Koiné e Tati e Tate per lavorare insieme in base alla mappatura degli immobili e alla bozza di progetto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • E' ballottaggio. Sondaggi, conferme e rimonte: la cronaca della giornata

  • Regionali, euforia nel centrosinistra. Giani: "Dedico la vittoria a mia moglie". Exit Poll Tg1: Ghinelli tra il 46,5 e il 50,5%

  • Referendum, regionali e amministrative: ecco come si vota

  • Regionali: Giani è governatore, Ceccardi conquista l'Aretino, Pd il partito più votato. Tutte le preferenze

  • Regionali 2020: tutti i nomi dei candidati al consiglio toscano. 102 aretini in corsa

  • Elezioni regionali 2020: i risultati di Arezzo. Susanna Ceccardi la più votata del comune

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ArezzoNotizie è in caricamento