Bagnasco ad Arezzo per la Madonna del Conforto. Gualtiero Bassetti presenzia la messa pontificale

“Acceso il lume e postolo sotto l’Immagine della Madonna, tutti in ginocchio iniziano la recita delle Litanie. Ad un tratto, alle prime invocazioni, uno di essi alza lo sguardo e nota che l’Immagine sta cambiando colore: dal giallo-nero da cui era...

madonna-del-conforto

“Acceso il lume e postolo sotto l’Immagine della Madonna, tutti in ginocchio iniziano la recita delle Litanie. Ad un tratto, alle prime invocazioni, uno di essi alza lo sguardo e nota che l’Immagine sta cambiando colore: dal giallo-nero da cui era ricoperta, diventa bianca e lucente. Sorpreso e commosso grida: “Guardate, guardate, la Madonna cambia colore!”.

E' la Festa della Madonna del Conforto. Oggi gli aretini si recheranno in pellegrinaggio nella cattedrale dei Santi Pietro e Donato per ricordare quell’evento miracoloso che, il 15 febbraio 1796, salvò la città dalla distruzione.

In occasione del 220esimo anniversario di quella data la messa pontificale delle 10.30 di questa mattina verrà presenziata dal cardinale Angelo Bagnasco, presidente della Conferenza episcopale Italiana. Con lui numerosi vescovi della Toscana, tutti ad Arezzo per omaggiare la Madonna del Conforto. Tra questi non poteva mancare anche Gualtiero Bassetti, predecessore dell’attuale arcivescovo della Diocesi di Arezzo Cortona Sansepolcro, Riccardo Fontana.

E’ nell’anno del Giubileo della Misericordia dunque che Arezzo rende omaggio con maggiore forza e convinzione alla Madonna del Conforto.

Il programma della giornata.

programma-Madonna-del-Conforto-2016

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In occasione della festa il piano nobile del Palazzo Vescovile di piazza Duomo sarà aperto al pubblico e visitabile. Si tratta di un primo passo in avanti nel progetto che in breve termine porterà all’accessibilità da parte del pubblico al palazzo vescovile.

E’ infatti volontà dello stesso arcivescovo Fontana rendere visitabile gran parte dello storico edificio e dei suoi innumerevoli tesori. In aggiunta sono in tutto tre le mostre dedicate ai festeggiamenti della Madonna del Conforto che verranno realizzate nei prossimi giorni. Da Casa Bruschi al Mudas fino al Museo del Collezionismo. I visitatori potranno accedervi attraverso un unico biglietto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: +812 casi oggi in Toscana e due morti. I dati, provincia per provincia

  • Covid: 78 nuovi casi nell'Aretino. Un 29enne ricoverato in ospedale

  • Coronavirus, il bollettino della Asl: 64 nuovi positivi nell'Aretino. Ci sono bimbi, studenti e insegnanti

  • "In terapia intensiva anche 50enni senza patologie pregresse", così la nuova ondata del Coronavirus

  • Lo sfogo del direttore di Rianimazione: "Abbracci senza mascherina, la gente non ha capito. Mi sono stancato"

  • Ciclista trovato riverso sulla strada, l'appello della famiglia: "Se qualcuno ha visto, contatti la Municipale"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ArezzoNotizie è in caricamento