Domenica, 19 Settembre 2021
Attualità

Badia Agnano, arrivati i 18 "nuovi" rifugiati. Tanzini: "In un mese alcuni si erano già integrati"

"Il trasferimento dei migranti è già avvenuto. Quelli che erano a Badia Agnano sono stati portati a Rigutino e viceversa", a spiegare la delicata situazione che si è avuta nel borgo della Valdambra è Piero Tanzini, sindaco di Bucine. "Di commenti...

migranti-1030x615

"Il trasferimento dei migranti è già avvenuto. Quelli che erano a Badia Agnano sono stati portati a Rigutino e viceversa", a spiegare la delicata situazione che si è avuta nel borgo della Valdambra è Piero Tanzini, sindaco di Bucine. "Di commenti se ne possono fare molti, ma adesso è necessario agire e risolvere i problemi. E il modo di affrontarli non è quello di riversare tutto sui Comuni: perché questi sono temi complessi di livello nazionale e internazionale. E noi ci ritroviamo a gestire situazioni definite da altri".

La decisione della Prefettura, adottata per "questioni di opportunità", è stata resa nota nella serata di ieri. E oggi il paesino della Valdambra - dove si trova una struttura gestita da una cooperativa di Montelupo Fiorentino - ospita altre 18 persone. Sarebbero tutti uomini, provenienti dal Corno d'Africa.

Le polemiche a Badia Agnano non sono mancate. I 16 giovani erano arrivati lo scorso 2 giugno. Appena un mese: poco tempo per integrarsi. Ma qualcuno già ci stava riuscendo.

"So che due ragazzi - racconta il primo cittadino - erano già riusciti a creare legami con il paese. Erano anche spesso ospiti di alcune famiglie del luogo". Per un altro giovane pare ci fosse anche un'opportunità di lavoro. Intanto nelle prossime ore è stata annunciata una visita di esponenti di Lega Nord e Forza Italia. Foto d'archivio
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Badia Agnano, arrivati i 18 "nuovi" rifugiati. Tanzini: "In un mese alcuni si erano già integrati"

ArezzoNotizie è in caricamento