rotate-mobile
Attualità

Autolinee Toscane, oltre 16mila utenti si sono registrati sul sito

"Per evitare attese in biglietteria, meglio l’on-line, attivo 24 ore su 24"

Superati i 16.000 utenti registrati sul sito at-bus.it. Boom di registrazioni alla piattaforma di Autolinee Toscane che consente di aprire il proprio profilo e acquistare l’abbonamento al trasporto pubblico della Toscana. In circa 2 settimane si è registrata una media di oltre 1.000 utenti ogni giorno e questo numero è destinato ad aumentare.

In vista dell’avvio della gestione di Autolinee Toscane, migliaia di passeggeri stanno dialogando con il nuovo gestore, registrandosi al sito, chiedendo informazioni e recandosi nelle biglietterie e nelle rivendite autorizzate.

Anche per questo il supporto e l’assistenza sono aumentati e stanno cercando di fornire tutte le informazioni richieste. On-line la registrazione e l’acquisto dell’abbonamento può esser fatto tramite il sito, con un sistema attivo sempre, 24 ore su 24. Ma per chi ha bisogno di supporto fisico, da qualche giorno è possibile recarsi nelle 35 biglietterie ufficiali degli attuali gestori dove sono presenti operatori e un desk dedicato di Autolinee Toscane. Qui i passeggeri possono chiedere informazioni, essere guidati nella registrazione e acquistare un abbonamento.

Il consiglio, per evitare possibili attese alle biglietterie, è quello di fare la registrazione on-line: si devono inserire i propri dati, codice fiscale e caricare i propri documenti. Per questo chiediamo, soprattutto per gli studenti e per chi non deve chiedere agevolazioni, di fare tutto on-line, lasciando così l’eventuale assistenza agli sportelli per coloro che hanno esigenze legate a Legge 100 e agli Isee.

A questo supporto e assistenza, on-line e fisico, si aggiunge, da oggi, l’attivazione del numero verde 800 14 24 24, attivo dalle 9.00 alle 17.00. Dal 1 novembre il call center sarà operativo tutti i giorni dalle 06 alle 24.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Autolinee Toscane, oltre 16mila utenti si sono registrati sul sito

ArezzoNotizie è in caricamento