rotate-mobile
Lunedì, 24 Giugno 2024
Attualità Montevarchi

"Più attenzione per la Gruccia". Lavoratori e sindacati scendono in piazza

La manifestazione, dal titolo “Curiamo la sanità”, ha voluto sensibilizzare cittadini e istituzioni sulla situazione in cui versa la sanità territoriale

"Più investimenti e considerazione per l'ospedale del Valdarno". Sono state queste le richieste di cui si sono fatti portavoce i sindacalisti della Fp Cisl Arezzo che, insieme all’Unione sindacale territoriale Cisl aretina, hanno organizzato un presidio davanti all’ospedale Santa Maria alla Gruccia.

La manifestazione, dal titolo “Curiamo la sanità”, ha voluto sensibilizzare cittadini e istituzioni sulla situazione in cui versa la sanità territoriale. "La progressiva perdita di centralità del nosocomio - spiegano dalla Cisl - ha avuto come conseguenza quella della perdita di servizi nel territorio. La situazione che il presidio intende denunciare pone un quadro con varie criticità. In primis la mancanza di personale: dall’inizio dell’anno a ora sono stati assunti solo 24 infermieri, 6 operatori socio sanitari per tutta l'azienda Toscana Sud-Est, l’organizzazione dei vari reparti è in emergenza, il personale che non riesce a conciliare i tempi vita-lavoro a causa dei turni massacranti, con ferie compromesse e mobilità inesistente".

“Abbiamo sostenuto questa iniziativa con tutta la segreteria e la nostra dirigenza perché il tema della sanità non è il tema solo dei lavoratori, ma anche il tema dei servizi e dei cittadini - ha detto Silvia Russo, segretaria generale Cisl Arezzo - Siamo dalla parte dei lavoratori dell’ospedale valdarnese, che sono troppo pochi e sono stati definiti “angeli” soltanto per poco tempo, quello della pandemia, mentre invece ce li dobbiamo ricordare sempre. È fondamentale dare un seguito a questa iniziativa, perché ai cittadini si richiede sempre tanto, ma dobbiamo dare delle risposte a chi ha responsabilità istituzionali. Chiederemo quindi alla Regione Toscana e alla direzione sanitaria di avere un confronto serrato con le organizzazioni sindacali di categoria, ma anche con quelle confederali”.

“Ci siamo mossi con questa manifestazione - spiega Maurizio Milanesi, segretario FP Cisl Arezzo - per tutelare i professionisti e tutti gli operatori che lavorano in questo ospedale. Le assunzioni che sono quasi a zero e le condizioni estenuati di turni rendono difficile una equilibrata organizzazione del lavorano e allo stesso tempo vanno a discapito dei cittadini del Valdarno. Assistiamo a una situazione in netto peggioramento e chiediamo quindi investimenti e attenzione su tutti i reparti”.

La manifestazione dal titolo “Curiamo la sanità” alla Gruccia

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Più attenzione per la Gruccia". Lavoratori e sindacati scendono in piazza

ArezzoNotizie è in caricamento