Attualità

Stabilimenti storici di UnoAerre e Del Tongo di nuovo all'asta: i tentativi andati deserti

I due complessi, di dimensioni enormi e parte integrante della storia dell'industria aretina, sono stati già in passato battuti all'asta ma ogni volta non si sono avute offerte

Di nuovo all'asta. Nel mese di novembre gli ex stabilimenti della UnoAerre e della Del Tongo saranno nuovamente in vendita. I due complessi, di dimensioni enormi e parte integrante della storia dell'industria aretina, sono stati già in passato battuti all'asta in passato ma ogni volta non si sono avute offerte. 

Lo storico stabilimento UnoAerre

Lo stabilimento storico che aveva ospitato la Uno Aerre, in via Fiorentina, nel 2011 fu messo all'asta per la prima volta per una cifra di 19milioni e 600 mila euro. A dieci anni di distanza, i ribassi sono stati molteplici e il prossimo 15 novembre (salvo proroghe) sarà di nuovo in vendita con una base per le offerte di 2 milioni 179 mila 726,88 euro. 

Il complesso industriale ha una superficie complessiva di circa 75mila metri quadrati suddivisi in più edifici e manufatti. La volumetria totale misura oltre 140mila metri cubi. Spazi enormi che potrebbero cambiare destinazione d'uso (residenziale e commerciale), in quanto l'intera area è stata inserita nel Regolamento Urbanistico (come Area Strategica di Intervento Asi). E in un'ottica di "ripartenza" post Covid in quelle metrature potrebbe essere intravisto un affare, data anche la posizione strategica degli immobili. Certo la riconversione non si paventa semplice, date le dimensioni ma anche il tipo di attività svolta in quei locali in precedenza che richiede una bonifica. 

Lo stabilimento Del Tongo

Di nuovo all'asta anche lo stabilimento dell'azienda di cucine Del Tongo di Pieve al Toppo. La vendita è in programma il prossimo 25 novembre. La base d'asta è fissata in 6 milioni e 273mila euro. Come per UnoAerre, anche per questo complesso immobiliare si tratta dell'ennesimo tentativo. Il primo risale al giugno 2019, quando le offerte partivano da circa 20 milioni di euro.

La fabbrica, marchio storico di cucine italiane, fu fondata nel 1954 e per decine di anni ha dato lavoro a centinaia di aretini. Negli ultimi tempi di attività fu tentata una riconversione della produzione, puntando all'arredamento per gli hotel. Ma la crisi degli anni Duemila è apparsa insormontabile. Il 29 gennaio del 2018 è arrivata la notizia del fallimento.

All'asta adesso va un complesso enorme costituito da una palazzina che ospitava gli uffici, dal fabbricato industriale storico (risalente principalmente agli anni ’80 ed oggetto di una importante riqualificazione nel 2006, della superficie complessiva di circa mq. 42.565). A questi si aggiunge un fabbricato industriale realizzato con un ampliamento risalente al 2002 (per una superficie complessiva di circa mq. 2.150) e il padiglione espositivo datato 2006 (articolato su tre piani collegati da scala interna ed ascensore/montacarichi, della superficie complessiva di circa mq. 2.181). 

Scadenze 

Per UnoArerre le domande potranno essere presentate fino al prossimo 15 novembre, mentre per Del Tongo la scadenza è fissata al 24 novembre.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Stabilimenti storici di UnoAerre e Del Tongo di nuovo all'asta: i tentativi andati deserti

ArezzoNotizie è in caricamento