Lunedì, 20 Settembre 2021
Attualità

Arezzo Notizie Motori - Diesel addio, rivoluzione in corso nel mercato dell’auto

Ricordate le vetture a gasolio degli anni settanta e ottanta? Lente, fumose, maleodoranti. Destinate per lo più ai grandi macinatori di chilometri. Poi le case automobilistiche hanno investito in ricerca e tecnologia e negli anni siamo arrivati a...

Diesel_benzina_auto

Ricordate le vetture a gasolio degli anni settanta e ottanta? Lente, fumose, maleodoranti. Destinate per lo più ai grandi macinatori di chilometri. Poi le case automobilistiche hanno investito in ricerca e tecnologia e negli anni siamo arrivati a risultati motoristici e prestazionali eccellenti, con il diesel prodotto e commercializzato anche da marchi blasonati come Porsche, Maserati, Jaguar e via dicendo. Esempi di vetture a gasolio ad alte prestazioni ce ne sono quante se ne vuole: Audi Rs, Bmw "M", Mercedes "AMG", Jaguar e Volvo "R" e così andare.

Eppure dopo il successo di questi ultimi venti anni dei motori a gasolio, qualcosa è cambiato. Se è vera la notizia che addirittura il Gruppo FCA potrebbe bandire i motori diesel dalla propria linea produttiva entro il 2022, riservando l'alimentazione a gasolio solo ai veicoli commerciali, il cambiamento è in corso. Ma non basta. Anche altre case si sono espresse nella stessa maniera.

Toyota ha annunciato lo scorso anno che potrebbe non lanciare un altro modello con motore diesel. Addirittura vorrebbe sospendere la vendita di motori a gasolio in Italia per concentrarsi solo su benzina e ibrido. Una scelta determinata dalla strategia aziendale di puntare su alimentazioni più rispettose dell'ambiente.

Porsche ha fatto sapere che intende soprassedere rispetto alla tecnologia diesel concentrandosi sull'alimentazione ibrida commercializzando la sua prima vettura elettrica la Mission E.

Anche Volvo ha annunciato la svolta a favore di modelli solo elettrificati per la propria futura gamma.

Suzuki ha fatto sapere che sulla nuova Swift non sarà più disponibile la motorizzazione diesel.

Mercedes pare che non riproporrà la nuova Smart a gasolio puntando sul motore elettrico.

Dunque il diesel è davvero finito? E' definitivamente morto?

Non c'è da crederci. La sentenza tedesca del tribunale amministrativo di Lipsia contro l'utilizzo della auto a gasolio all'interno dei centri urbani ha contribuito alla messa in discussione di questo tipo propulsione. Ma sicuramente il gasolio avrà ancora da dire la sua per gli anni a venire.

E' vero che tutti i grandi gruppi automobilistici stanno investendo in auto a propulsione elettrica - compresi Bmw e Volkswagen - ma nessuno di loro abbandonerà il diesel almeno per i prossimi anni. Gli investimenti economici fatti in ricerca e sviluppo e il grado di qualità costruttiva e di prestazioni raggiunte da questo tipo di motori, sono la garanzia che ancora continueremo a vedere (e quindi a comprare) vetture a gasolio di alta qualità.

E' un fatto che il mondo dell'auto è in fase di cambiamento. Nel 2017 per la prima volta dal 2009 in Europa, le vendite delle vetture a benzina hanno superato quelle delle diesel. Complice anche l'inquinamento. In ogni caso la ricerca è riuscita a mettere in produzione vetture a benzina che consumano quanto una a gasolio. Non è vero? Pensate a quei motori a benzina in grado di disattivare due dei quattro cilindri o che addirittura si spengono del tutto e che uniscono coppia a emissioni ridotte.

Il futuro ci riserverà delle sorprese. Attenti però. Non date per morti i motori diesel, perché sono certo, terranno la scena ancora per molti anni. Staremo a vedere.

Twitter @ArezzoNotizie

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Arezzo Notizie Motori - Diesel addio, rivoluzione in corso nel mercato dell’auto

ArezzoNotizie è in caricamento