Sabato, 31 Luglio 2021
Attualità

Arezzo Innovazione si trasforma. La partecipata da srl passa a fondazione

Si è riunito questa mattina, 30 maggio 2018, il consiglio provinciale presso la Sala dei Grandi della Provincia di Arezzo, molti gli argomenti iscritti all'ordine del giorno. In merito allo schema di programma dei lavori pubblici 2018-20 e...

consiglio provinciale (4)

Si è riunito questa mattina, 30 maggio 2018, il consiglio provinciale presso la Sala dei Grandi della Provincia di Arezzo, molti gli argomenti iscritti all'ordine del giorno. In merito allo schema di programma dei lavori pubblici 2018-20 e all'elenco annuale 2018 è stata approvata con 7 voti favorevoli e 4 astenuti, la variazione al piano 2018, che passa da 4 milioni 978.970 euro a 5 milioni 168.970 euro, a seguito di un incremento pari a 190 mila euro dovuto ad ulteriori interventi nella viabilità provinciale e regionale.

Tale finanziamento è garantito dalla Regione Toscana e permetterà la realizzazione del tappeto di usura alla SR 71 Umbro Casentinese dal km 169+200 al km 170+800 e che andrà così a completare l'investimento recentemente realizzato, che ha interessato i lavori di eliminazione del passaggio a livello di Santa Mama e la realizzazione del relativo sottopasso ferroviario.

Via Libera anche alla rinegoziazione dei mutui della Cassa Depositi e Prestiti che grazie ad un risparmio di circa 528 mila euro di spesa, sia nell'annualità 2018 che in quella del 2019permetterà il mantenimento degli equilibri di bilancio.

"La rimodulazione dei mutui, ci consentirà di rifinanziare altri capitoli di un bilancio molto stretto, una piccola boccata di ossigeno, per coprire situazioni contingenti, tipo quella legata alle criticità sulla viabilità provinciale causate dagli eventi atmosferici - ha chiarito Roberto Vasai presidente della Provincia. -Approvato all'unanimità il Regolamento per l'accesso ai documenti amministrativi, che darà piena attuazione al nuovo principio di trasparenza così come stabilito dalla legge. Il regolamento aiuterà il cittadino ad orientarsi sulle varie tipologie di accesso, che accanto a quello documentale, ormai storico in essere dal 1990, viene introdotto anche l'accesso civico semplice e l'accesso civico generalizzato per disciplinarli in maniera organica e per tutelare pienamente i diritti dei cittadini".

Il Consiglio si è espresso poi sulla trasformazione societaria di Arezzo Innovazione, che ha dato mandato con 8 voti favorevoli e 3 astenuti al Presidente Vasai di portare avanti la revisione straordinaria da Società a responsabilità limitata in Fondazione di Partecipazione. Modifiche interesseranno anche il Polo Universitario Aretino, che verrà trasformata da società consortile con responsabilità limitata in Fondazione di Partecipazione.

"Tali trasformazioni indotte dalla legge Madia di riforma della Pubblica Amministrazione - prosegue Vasai - non hanno fatto altro che accelerare una riflessione che da tempo stavamo maturando, per renderle più pertinenti ed idonee per la loro missione per le quali sono nate, ma soprattutto per non perdere delle strutture utili al nostro territorio che nel tempo hanno supportato tanti progetti".

Infine approvata la sdemanializzazione di relitti stradali non utilizzati della SP.69 Cassia nel Comune di Foiano e della SP.04 Val di Ascione nel Comune di Terranuova Bracciolini.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Arezzo Innovazione si trasforma. La partecipata da srl passa a fondazione

ArezzoNotizie è in caricamento