Attualità

"Arezzo conferisca la cittadinanza onoraria a Patrick Zaki"

La richiesta di Demos: "Arezzo accettare che uno studente frequentante una facoltà della Repubblica italiana, sia detenuto senza la possibilità di difendersi e trattenuto nelle segrete egiziane con una custodia cautelare prorogata sistematicamente di 45 giorni senza un processo?"

Le rose bianche di Demos (foto Demos)

“Combatterò finché non tornerò a studiare a Bologna” così scrive nalla sua ultima lettera dal carcere, Patrick Zaki alla fidanzata.
Di nuovo 45 giorni di custodia cautelare per Patrick Zaki, lo studente dell’Alma Mater di Bologna, incarcerato ingiustamente nelle prigioni del Cairo. L’Osservatorio dei cattolici democratici aretini sottolinea la dichiarazione fatta all’Ansa del rappresentante di Amnesty International Italia Riccardo Noury: ”Mi chiedo se anche dopo il secondo voto del parlamento in favore di Patrick Zaki il Governo italiano continuerà a invitare alla cautela e al silenzio, oppure prenderà qualche iniziativa. Ad esempio, convocando
l’ambasciatore d’Egitto in Italia per esprimere il proprio scontento”.  
Demos chiede al sottosegretario Della Vedova, incaricato della vicenda, d’intraprendere tutte le iniziative atte alla liberazione di Zaki.
"Il parlamento della Repubblica italiana, nei suoi due rami, ha approvato con largo consenso la concessione della cittadinanza del nostro Paese allo studente egiziano che versa, tra l’altro, in precarie condizioni di salute. E’ un fatto importante, dall’alto significato civile. Di grande dignità civile sarebbe il conferimento della cittadinanza onoraria di Arezzo a Patrick Zaki, da troppo tempo giacente agli atti del nostro Consiglio Comunale. Perché tale riconoscimento non viene portato al dibattito a Palazzo dei Priori?".
L’arresto di Zaki è avvenuto all’aeroporto del Cairo il 7 novembre 2020 e secondo il suo avvocato è stato picchiato e torturato con scariche elettriche.

"Arezzo, la sua comunità - si chiede l'osservatorio dei cattolici democratici - , possono accettare che uno studente frequentante una facoltà della Repubblica italiana, sia detenuto senza la possibilità di difendersi e trattenuto nelle segrete egiziane con una custodia cautelare prorogata sistematicamente di 45 giorni senza un processo?
In Egitto i prigionieri politici vanno da 60.000 a 100.000, mentre gli oppositori alla dittatura del generale Al Sisi scomparsi (tra cui Giulio Regeni, al cui nome il Consiglio comunale di Arezzo ha promesso d’intitolare uno spazio cittadino) sono 1.058.
Ora, venga concessa la cittadinanza onoraria di Arezzo a Patrick Zaki. Zaki cittadino italiano, Zaki libero".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Arezzo conferisca la cittadinanza onoraria a Patrick Zaki"

ArezzoNotizie è in caricamento