Martedì, 16 Luglio 2024
Attualità

Arezzo, il centro psoriasi della dermatologia del San Donato conferma gli standard di qualità

Da giugno è attivo l’ambulatorio congiunto derma-reuma. Il dottor Cuccia: "Terapie mirate in grado di curare al meglio il paziente"

Il centro psoriasi della della dermatologia dell'ospedale San Donato ha sostenuto la prima verifica di mantenimento del secondo triennio della certificazione ISO 9001, riconfermando gli alti standard di qualità declinati in un percorso di miglioramento continuo iniziato nel 2018. Il progetto ha visto il supporto tecnico e metodologico di OPT spa. L'ente di certificazione coinvolto, Bureau Veritas, alla presenza del responsabile del centro, il dottor Aldo Cuccia, del suo team e del responsabile qualità dell'USL Toscana sud-est Abramo Zanchi, ha valorizzato l’adeguatezza del sistema di gestione, la dedizione e il coinvolgimento di tutto il personale e della direzione aziendale nel recepimento e implementazione delle logiche di qualità.

Il centro di Arezzo ha in carico attualmente 545 pazienti che eseguono trattamenti sistemici per psoriasi di cui 11 in setting day hospital e 534 ambulatoriali. Le nuove diagnosi sono circa 20 l’anno, il 95 % dei pazienti eseguono presso il centro il controllo periodico clinico e degli esami di laboratorio. Da giugno 2023 è attivo l’ambulatorio congiunto derma-reuma, sono state eseguite 3 visite interdisciplinari con ecografia articolare. Verrà implementata progressivamente l’attività sulla base delle necessità assistenziali che emergeranno in ambiente dermatologico e reumatologico

"Il centro psoriasi di Arezzo segue da molti anni un gran numero di pazienti - commenta il dottor Aldo Cuccia - rappresentando lo scenario ideale dove investire per perfezionare e completare l’inquadramento del paziente attraverso metodiche strumentali ultrasonografiche avanzate. Il completo inquadramento diagnostico dei pazienti, grazie all'individuazione delle fasi precliniche di flogosi sistemica, è di grandissima importanza per intervenire con terapie mirate in grado di curare al meglio il paziente e modificare precocemente il decorso di malattia attraverso il blocco anche dell’infiammazione articolare. Per questo la dermatologia si è dotata di un ecografo dedicato di ultima generazione con sonde ad altissima frequenza, ad utilizzo di personale sanitario multidisciplinare fornito di una formazione specifica. L’acquisizione di tale strumento mira ad accrescere la performance diagnostico-terapeutica del centro psoriasi riguardo l’individuazione e la profilazione dei pazienti a rischio di evoluzione artritica. La diagnosi precoce di psoriasi artropatica infatti, fin dalle sue fasi prodromiche precliniche, permetterebbe sia di migliorare la gestione terapeutica del paziente modificando la storia naturale della malattia che di ottimizzare l’uso delle risorse economiche a disposizione per la terapia stessa grazie alla massima appropriatezza delle cure. L’acquisizione del nuovo strumento è inoltre finalizzata a migliorare il profilo del centro psoriasi di Arezzo, consentire e facilitare lo svolgimento di iniziative di ricerca clinica, aderire a studi multicentrici in collaborazione con altre realtà ospedaliere ed universitarie nazionali ed internazionali”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Arezzo, il centro psoriasi della dermatologia del San Donato conferma gli standard di qualità
ArezzoNotizie è in caricamento