Attualità Centro Storico / piazza San Jacopo

Conosci la protezione civile della tua città: doppio appuntamento

Per la prima volta ad Arezzo due giornate dedicate al mondo della Protezione Civile e dell’Anti Incendi Boschivi

L’associazione “La Racchetta” Onlus ha organizzato due giorni per avvicinare la popolazione aretina al volontariato nel campo della Protezione Civile e dell’Anti Incendi Boschivi Il 27 e 28 aprile in Piazza San Jacopo si terrà la manifestazione “Conosci la Protezione Civile della tua città”.

Molto spesso quando si parla di Protezione Civile nell’immaginario comune si pensa alle tende blu dei terremoti di Abruzzo o Emilia oppure alle immagini delle idrovore delle alluvioni come a Livorno o Carrara. Nella realtà la Protezione Civile è tanto altro: prevenzione, pianificazione ed esercitazioni sono solo alcune delle attività che possono fare la differenza in una situazione di emergenza.

Proprio per far conoscere tutto questo “La Racchetta” ha organizzato due giorni in cui presenterà cos’è veramente la Protezione Civile, ci saranno attività per tutti: dalla “Prova di spegnimento” per piccoli aspiranti volontari, in cui i più piccini potranno provare a spegnere un “incendio”, alla conferenza che si terrà sabato alle 16:00 in cui verranno presentati i Piani Operativi Comunale e Provinciale.

"Non sarà solo Protezione Civile, ma si parlerà anche di Incendi boschivi e di come combatterli - spiega Lorenzo Cosi il responsabile della sezione di Arezzo - Dall’inizio del 2019 siamo già dovuti intervenire molte volte per gli incendi di bosco di cui 4 fuori dal territorio provinciale. Dalle statistiche della Regione Toscana nel 2019 il numero di incendi boschivi è decisamente in aumento rispetto agli anni passati, basti pensare che da gennaio ad oggi sono già diverse centinaia gli ettari di bosco andati in fumo per colpa di incendi dolosi e colposi. In questo momento storico in Toscana il volontariato sta diventando una risorsa fondamentale sia per quel che riguarda la Protezione Civile che l’Anti Incendi Boschivi, sia nelle fasi di emergenza che in quelle di prevenzione e pianificazione. La conoscenza del territorio, la capillarità delle sezioni e la passione di chi opera in questi campi come volontario sono elementi essenziali per una risposta pronta ed efficace. Ci sembrava essenziale che gli abitanti di Arezzo - continua Lorenzo Cosi - conoscessero questo mondo e capissero quanto bisogno ci sia di dare una mano e quanto può fare la differenza il loro contributo".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Conosci la protezione civile della tua città: doppio appuntamento

ArezzoNotizie è in caricamento