rotate-mobile
Attualità

L'appello dei gruppi Fratres aretini: "Donate sangue e plasma"

Le parole del presidente provinciale Pietro Ganganelli affinché si mantenga il positivo trend dell'estate. In Toscana, infatti, non si è registrate emergenze

Appello da parte del presidente provinciale dei gruppi Fratres aretini Pietro Ganganelli per la donazione di sangue e plasma, affinché si mantenga il positivo trend dell'estate. In Toscana, infatti, non si è registrate emergenze.

"Nonostante una stagione particolarmente complicata, con il termometro, che spesso ha sfiorato nelle ore centrali della giornata i quaranta gradi e ci ha tormentato sovente anche in quelle notturne, mettendo a dura prova le nostre esistenze - ha detto Ganganelli - l’estate 2023 sarà ricordata come quella in cui per la prima volta, dopo tantissimi anni, non si sono registrate situazioni di vera emergenza sangue: in Toscana il nostro sistema regionale ha potuto così operare in totale autonomia senza ricorrere alle consuete compensazione nazionali o estere. Come è potuto accadere tutto ciò? Dietro questo successo, c’è stato sicuramente un più attento e coordinato lavoro di tutti gli attori del sistema trasfusionale toscano, istituzionali e non, la messa a terra di progetti speciali da parte della nostra azienda sanitaria consistenti anche in aperture straordinarie dei cinque centri trasfusionali della provincia la domenica mattina, per favorire al massimo l’accesso ad essi di donatori e donatrici".

In questo contesto, importe è stato, come sempre, il contributo dei ventisei gruppi fonatori di sangue Fratres della provincia e dei loro seimila volontari che - al pari di quelli delle altre associazioni di volontariato del settore - si recano periodicamente nelle strutture ospedaliere per donare sangue o plasma, mettendoli a disposizione di quanti ne hanno bisogno.

"Tanta la loro soddisfazione nell’alzarsi da quelle poltrone, dopo ogni donazione, con la consapevolezza di aver compiuto un meraviglioso gesto di solidarietà affinché nei nostri ospedali non venga mai a mancare questa risorsa vitale per tante persone", ha aggiunto Ganganelli. Un appello infine a quanti non sono ancora dei donatori periodici: "Se siete in buona salute, avete tra 18 e 60 anni e pesate almeno 50 kg, siete già dei potenziali donatori. Contattateciper prenotare la visita di idoneità ed effettuare così, nei giorni successivi, la vostra prima donazione", ha concluso il presidente.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'appello dei gruppi Fratres aretini: "Donate sangue e plasma"

ArezzoNotizie è in caricamento