Attualità Lucignano

"Conquisto con i pici, ma mi intriga la cucina asiatica". Giulia: un'aretina tra i concorrenti dell'Antonino Chef Academy

Ha 22 anni, ma ha preso in mano una padella per la prima volta quando ne aveva solo 6. Adesso lotta con gli altri concorrenti del programma in onda su Sky per guadagnarsi un posto nella brigata del ristorante stellato Villa Crespi

C'è anche un po' di Arezzo nella terza edizione di Antonino Chef Academy, il popolare reality realizzato da Sky con Antonino Cannavacciuolo che "apre le porte alle giovani promesse della ristorazione italiana". Nella puntata di domenica scorsa ha fatto il suo ingresso nell'accademia una giovane e brillante aspirante chef di Lucignano, Giulia Ferretti. Anche lei si metterà in gioco insieme agli altri concorrenti. L'obiettivo è ambizioso: vincere. Perché "solo il migliore - recita il motto del programma - entrerà a far parte della brigata di Villa Crespi", ovvero lo stellato ristorante dello chef divenuto una star tv grazie al programma Master Chef.

L'aretina è riuscita a superare una gara tra quattro aspiranti concorrenti incentrata su due test: uno teorico sulla cucina francese e uno pratico, per il quale ha preparato un piatto con la quaglia. 

Chi è Giulia Ferretti

Giulia si è presentata mostrando tutta la sua passione, la sua curiosità ma anche il grandissimo legame con il territorio. Ha solo 22 anni e importanti esperienze alle spalle. "Ho toccato la mia prima padella a 6 anni - ha raccontato timidamente - quando mia nonna mi insegnava a cucinare i pici e poi li saltavamo nel sugo".

Da allora di tempo ne è passato e Giulia non ha mai tradito il suo amore per la cucina. Il suo curriculum vanta oltre al diploma dei servizi e dell’ospitalità alberghiera, a Chianciano Terme, anche il diploma della celebre scuola Alma. Inoltre ha diverse esperienze lavorative all’attivo, anche all'estero: in Canada e Spagna. E ai sapori lontani guarda con grande interesse: "Mi appassiona la cucina asiatica - dice di fronte alle telecamere - offre un universo si sapori e di profumi grazie alle tante spezie che utilizza. E penso che se lo avviciniamo alla nostra cultura possa dare davvero grandi soddisfazioni". Intanto però continua a conquistare i palati, anche quelli più raffinati, punta tutto sui pici con il sugo. La sua semplicità e l'umiltà con la quale si è posta, hanno fatto si che il pubblico la prendesse a cuore. Adesso però per Giulia è il momento di tirare fuori la grinta e di farsi valere.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Conquisto con i pici, ma mi intriga la cucina asiatica". Giulia: un'aretina tra i concorrenti dell'Antonino Chef Academy

ArezzoNotizie è in caricamento