Attualità

Antiquaria vietata a espositori e visitatori delle zone rosse. Ghinelli: "Gli alberghi non li ospitino"

Il sindaco di Arezzo ha emanato una circolare destinata agli uffici e alle strutture ricettive della città in vista della Fiera Antiquaria sabato 29 febbraio e domenica primo marzo

Il sindaco Alessandro Ghinelli ha emanato una circolare destinata agli uffici e alle strutture ricettive della città in vista della Fiera Antiquaria (sabato 29 febbraio e domenica primo marzo).

Le linee guida della circolare - spiega una nota - in relazione alle precauzioni dettate dall’epidemia di coronavirus, sono chiare: stop agli espositori che provengono dalle zone rosse, indicazione alle strutture ricettive di non ospitare chi arriva dai comuni in quarantena e, nel caso, di informare gli organi preposti.

Ghinelli: "Massima prevenzione"

“Il Comune di Arezzo ha assunto un atteggiamento iper prudente – ha spiegato il sindaco – e ha attivato misure di massima prevenzione. L’appuntamento della Fiera ci ha messo dinanzi alla necessità di contemperare due esigenze: la sicurezza dei cittadini, che è e rimane primaria, e la volontà di non penalizzare un settore importante per l’economia. La scelta fatta è stata quella di applicare restrizioni certe, soprattutto attivando controlli che possano garantire la nostra città. Ho chiesto una stretta collaborazione, non solo agli uffici comunali, affinché non vengano accolte richieste di spuntisti provenienti dai comuni focolaio. Mi appello anche al senso di responsabilità dei nostri gestori di alberghi e di ogni tipo di struttura ricettiva, ai quali è stato fornito un elenco preciso dei comuni delle zone rosse, i cui residenti non possono essere accolti. È importante e necessario che in questo momento tutti si adoperino con criterio e chiarezza di informazioni. Arezzo si conferma una città in prima linea nell’assicurare sicurezza sanitaria, e proprio in un momento in cui c’è chi preferisce non prendere posizioni forti, ho deciso di non lasciare i miei cittadini da soli dinanzi a scelte complicate, dettando una linea precisa e assumendomi le responsabilità necessarie affinché tutti possano lavorare in tranquillità”.

L'assessore Tanti annulla incontri

Sempre in tema di Coronavirus sono stati annullati alcuni incontri promossi dall’assessorato e dedicati al confronto con gli operatori del settore educativo e le famiglie, in programma a inizio marzo. "In particolare con i comitati mensa per condividere i percorsi di formazione e informazione elaborati dal tavolo tecnico che mi ha affiancato in questi mesi", dice l'assessore Lucia Tanti.

"L’obiettivo resta permettere ai protagonisti della sfida educativa, in primis i genitori, di essere aggiornati e coinvolti su temi di loro interesse. Per questa ragione ho deciso di rinviare i momenti già in calendario e di fissarli dopo una successiva valutazione che farò nella giornata di lunedì 16 marzo. 

La mia volontà, infatti, è quella di garantire, in particolare alle famiglie,  la massima partecipazione e questo momento obiettivamente non è il più adatto per appuntamenti destinati anche a centinaia di persone che devono stare insieme contestualmente e in un luogo chiuso. Non è quindi una decisione presa per dati emergenziali - che per fortuna non vi sono a oggi ad Arezzo -  ma solo per permettere alle persone di partecipare con serenità, volentieri e nel numero più consistente possibile. 

Del resto queste non sono iniziative che hanno un risvolto economico - per queste ultime credo si debba ragionare con molta accuratezza perché oltre a un’emergenza sanitaria l’Italia rischia di andare verso una crisi economica - ma hanno un importante valore legato alla partecipazione e alla diffusione di idee e progetti: meglio quindi aspettare un po’ di giorni.

La partecipazione è una questione di sostanza non di forma, organizzare riunioni che sappiamo già in partenza non avere successo non serve, è proprio per garantirla che ho preso questa decisione”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Antiquaria vietata a espositori e visitatori delle zone rosse. Ghinelli: "Gli alberghi non li ospitino"

ArezzoNotizie è in caricamento