Nuovo anno scolastico, una copia della Costituzione agli alunni terranuovesi

Una copia “speciale” della Costituzione della Repubblica Italiana agli alunni delle scuole terranuovesi. È con questa consegna che il primo cittadino, Sergio Chienni, ha dato il benvenuto ed augurato un buon inizio anno scolastico alle classi...

IMG_1435

Una copia “speciale” della Costituzione della Repubblica Italiana agli alunni delle scuole terranuovesi. È con questa consegna che il primo cittadino, Sergio Chienni, ha dato il benvenuto ed augurato un buon inizio anno scolastico alle classi dell’Istituto Giovanni XXIII.

Si tratta di un volume “speciale” perché la pubblicazione, oltre a riportare la Carta costituzionale, raccoglie al suo interno una breve biografia di uomini coraggiosi che, con le loro azioni, hanno saputo rendere i terranuovesi orgogliosi di appartenete ad una terra generosa e solidale.

“Sono trascorsi settant’anni da quel primo gennaio 1948 – ha scritto il sindaco in un saluto agli alunni – quando la nostra Costituzione è entrata in vigore, dopo pagine buie per la storia europea. L’amministrazione comunale ha deciso di consegnarvi una copia della Carta, non solo per affidare la responsabilità civica a ciascuno di voi ma anche per condividere il ricordo e le esperienze di alcuni terranuovesi che hanno incarnato lo spirito del dettato costituzionale”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Dalla storia di coraggio di Don Amelio Vannelli – continua il sindaco – il cui nome inciso nel Giardino dei Giusti al museo Yad Vashem di Gerusalemme, per aver messo in salvo alcuni ebrei durante la Seconda Guerra Mondiale, all’eroe moderno Giancarlo Battagli, Capitano terranuovese che sacrificò la propria vita per salvare gli abitanti di Rapolano da morte certa a causa dell’avaria dell’aereo da lui pilotato. E poi la testimonianza di Mauro Panichi, il partigiano che disinnescò le cariche esplosive con le quali i tedeschi intendevano distruggere la scuola che attualmente ospita le primarie”. “Il valore profondo di queste pagine – ha concluso il sindaco Chienni – non si esaurisce con lo studio e la conoscenza degli articoli e delle disposizioni perché la nostra Costituzione è una guida che non cessa mai di indicare la strada del vivere comune nel rispetto della legge”

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Calciomercato dilettanti, la tabella dei trasferimenti

  • Coronavirus, sei nuovi casi nell'Aretino. Contagiati 19enni di ritorno da una vacanza all'estero

  • Muore in moto a 51 anni: dramma alle porte della provincia di Arezzo. Era in viaggio col figlio

  • Miss Toscana a 17 anni, il teatro Petrarca, gli affetti. Anna Safroncik: "Vi racconto la mia Arezzo"

  • Pioggia di bonus in arrivo: sconti sulle cene al ristorante, scarpe, vestiti e arredi

  • Altri nove positivi in provincia di Arezzo: per lo più giovani e giovanissimi rientrati da Grecia, India e Romania

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ArezzoNotizie è in caricamento