Mons. Angiolo Tafi, il ricordo di Pier Luigi Rossi: "Un vero patriarca culturale e spirituale di Arezzo"

Il primo rettore della Fraternita dei Laici lo ricorda a 20 anni dalla sua scomparsa

Il 14 agosto 2000 morì ad Arezzo Mons. Angiolo Tafi, a 20 anni dalla sua scomparsa il primo rettore della Fraternita dei Laici Pier Luigi Rossi lo ricorda così.

"Il suo ricordo, i suoi libri sono ancora tra noi, nelle nostre case. Il ricordo del sacerdote e grande storico di Arezzo vuole essere un atto di riconoscenza per il suo prezioso lavoro culturale realizzato in tanti anni di dedicazione alla ricerca di documenti e di pubblicazione di oltre 100 libri sulla città, per tutte le sue conferenze divulgative e per il suo insegnamento a migliaia di ragazzi e di giovani degli anni ’60 – ’70 nelle scuole di Arezzo. Aveva il piacere di donare la sua cultura alla gente. Un vero patriarca culturale e spirituale di Arezzo. Era un sacerdote prima di tutto e il servizio al prossimo lo esercitava anche donando la sua cultura. Molte famiglie aretine, di Sansepolcro, di Cortona hanno i libri scritti da Tafi nelle proprie case e in famiglia.
Molte generazioni aretine sono cresciute ed oggi amano la loro terra perché hanno letto i libri di Mons Tafi. Il suo libro “Immagine di Arezzo” è e resterà uno dei libri che ogni casa aretina dovrebbe avere. Ha creato negli aretini l’identità storica e il senso di appartenenza ad una millenaria civiltà. Con Mons. Angiolo Tafi e Antonio Cherici, bravo e professionale tecnico di Teletruria, ho avuto la fortuna di vivere una esperienza straordinaria, unica. Per tre anni siamo andati a visitare tutte le 77 Pievi, le antiche chiese battesimali del popolo aretino e della millenaria Diocesi di Arezzo. Il suo ultimo libro che ha scritto “Le Antiche Pievi: madri vegliarde del popolo di Arezzo” racconta questo straordinario viaggio nel ritrovare le radici più vere e autentiche della Comunità Aretina.
Arezzo ha onorato la sua memoria intitolando a lui una ampia strada della città".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sierologici, tamponi rapidi e molecolari: la lezione di Burioni utile per il caso di Arezzo

  • Nuovo Dpcm del 4 dicembre: le ipotesi per Natale su mobilità tra regioni, shopping e coprifuoco

  • In aula insieme ad Angelo. La storia di una classe tornata sui banchi per non lasciare solo l'amico

  • Pier Luigi Rossi e la moglie guariti dal Covid: "Alimentazione fondamentale per superare la malattia"

  • Coronavirus: 1.892 nuovi casi e 44 decessi. I dati della Regione Toscana

  • Coronavirus, calo dei casi in Toscana: oggi 962 positivi

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento