"E' un mezzo in disuso destinato al servizio richiedenti asilo, sarebbe bastata una telefonata"

La risposta del presidente della Croce Bianca di Rigutino a Luca, che aveva postato una segnalazione

"Questo è un mezzo in disuso, non dotato degli strumenti abituali di un'ambulanza destinata al soccorso, ma è utilizzata per trasporto di oggetti per il progetto dei richiedenti asilo."

Così in maniera immediata Pier Luigi Faltoni, presidente della Croce Bianca di Rigutino risponde a chi aveva fatto una segnalazione sul sito Arezzo Notizie e sgombra il campo da ogni dubbio. 

"Da questa impostazione sembra si voglia dire che un'ambulanza adibita all'emergenza è stata usata per trasporto di materiale tipo mattoni, cemento ecc.. e altre volte la stessa viene usata per il servizio sanitario o emergenza urgenza 118. Non è  affatto così, quest'ambulanza non è dotata degli strumenti abituali  di tale mezzo in quanto è in disuso e serve sia per istruzione che per trasporto di oggetti da utilizzare per tale progetto "migranti-richiedenti asilo", abbiamo due mezzi destinati a questo progetto."

La risposta è sentita, perché si è voluto insinuare un dubbio, su una delle associazioni che fanno parte della rete dell'emergenza e per questo il presidente Faltoni la difende a spada tratta:

"A quel signore che forse ha utilizzato questa sua foto per scopi diversi da quello che appare, e che avrebbe potuto chiamarci per avere la informazione che sto dando, desidero puntualizzare che questa associazione, con enormi sforzi e senza alcun "sponsor" che gli ha pagato in parte o totalmente il mezzo, ha rinnovato il parco macchine (una nuova e modernissima ambulanza entrerà in attività presumibilmente a Luglio ) con un dispendio di risorse di quasi 80.000 euro. Inoltre ha provveduto all'acquisto del massaggiatore automatico e di altri strumenti da decine di migliaia di euro, tutto pagato ratealmente da questa associazione e destinati, questo come altri due mezzi, al servizio 118."

"Forse quel simpatico signore non sa ancora che quando compone il numerino 118 non si attivano ambulanze del servizio pubblico ma ambulanze delle associazioni che sono quel giorno in turno con a bordo dipendenti e magari volontari che dedicano il loro tempo, vita e professionalità anche verso quei signori che poi li coprono o tentano di coprirli di  sospetti o insulti davvero ingenerosi."

Infine l'invito per il segnalatore a fare il volontario:

"Concludo invitando quel "signore" a venire a dedicare il suo tempo al prossimo bisognoso anziché utilizzarlo per diffondere sottili insinuazioni;  dipendenti e volontari delle associazioni spesso privano la propria famiglia ed i propri cari  della loro presenza per correre, con tutti i rischi del caso, a soccorrere chiunque abbia bisogno e, quindi, anche di chi si comporta in questo modo davvero inqualificabile."

Io contrariamente a questo  "signore" mi firmo.

Croce Bianca Rigutino

Il Presidente

Pier Luigi Faltoni

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sagre, feste paesane e cibo di strada: un calendario per i buongustai

  • Omicidio di Maria, ieri il funerale della donna. Ferrini e le sue paure: "Temeva un danno di immagine sul lavoro"

  • Addio agli aloni su finestre e specchi, come lavare i vetri di casa

  • Non solo "La vita è bella". Tutti i film girati nell'aretino

  • "Dormivamo, ci sono entrati in casa e hanno rubato", il racconto. Aumentano le segnalazioni: controlli straordinari

  • "Carne francese venduta come argentina", mega multe dei Forestali a un banco di Street Food

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento