Venerdì, 17 Settembre 2021
Attualità

Alvaro Bardelli guida spirituale della Fraternita dei Laici, dopo 400 anni reintrodotta la figura del priore

E' monsignor Alvaro Bardelli il priore della Fraternita dei Laici. Dopo quattrocento anni torna questa importante figura all'interno dell'organigramma della più antica istituzione aretina. "E' stato deliberato dal magistrato di Fraternita -...

Don Alvaro Bardelli

E' monsignor Alvaro Bardelli il priore della Fraternita dei Laici.
Dopo quattrocento anni torna questa importante figura all'interno dell'organigramma della più antica istituzione aretina.

"E' stato deliberato dal magistrato di Fraternita - spiega il primo rettore Pier Luigi Rossi - di nominare Alvaro Bardelli priore. Ovviamente la scelta è stata presa in accordo con l'arcivescovo Riccardo Fontana. Nei secoli passati il priore era una figura di particolare rilievo per la nostra istituzione. Poi si è persa ed era sparita dall'ordinamento della Fraternita. Abbiamo voluto reintrodurla perché il collegamento che c'è tra il nostro palazzo e la pieve di Santa Maria Assunta è stretto nei secoli. Per tanto l'arciprete della pieve, monsignor Alvaro Bardelli, è stato indicato per ricoprire questo ruolo all'interno della nostra istituzione".

La nomina sarà ufficializzata oggi 3 giugno, giorno in cui vengono celebrati i patroni della Fraternita dei Laici, san Pergentino e Lorentino.

La giornata prenderà il via alle 16,30 nelle sale del palazzo di piazza Grande. Dopo l'introduzione del primo rettore Pier Luigi Rossi, Andrea Barlucchi esporrà la relazione storica dal tema: "Ad fomentum honorum omnium" Episcopato, Comune e Fraternita nella faticosa costruzione di un "welfare" medievale aretino.
Alle 18 nella pieve di Santa Maria, messa in suffragio ai benefattori di Fraternita e nomina di Alvaro Bardelli priore.
"La Fraternita dei Laici dal 1263, anno della sua istituzione, celebra ogni anno il 3 giugno la festa dei suoi santi protettori Lorentino e Pergentino - spiega il primo rettore Pier Luigi Rossi - Per 754 anni la festa dei Santi Lorentino e Pergentino e' stata una delle principali feste religiose e civili di Arezzo. Quest'anno la festa di Fraternita vedrà eventi significativi per la città. Alle ore 15.30 i volonatari per le attività culturali apriranno il portone del museo medioevale consentendo l'accesso gratuito alla visita misurale a cittadini aretini e a turisti. Alle 18 messa nella pieve di Arezzo in suffragio per tutti i benefattori della Fraternita. Al termine nomineremo ufficialmente monsignor Alvaro Bardelli "Priore della Fraternita". Dopo secoli il priore viene di nuovo istituito nell'Ordinamento della più antica ed autorevole Istituzione pubblica di Arezzo, confermando il secolare rapporto tra il Palazzo e la Chiesa battesimale di Arezzo. Nei secoli passati ogni nato in Arezzo, battezzato in Pieve, era membro effettivo della Fraternita dei Laici. Tradizione, storia, arte, valori ideali, civili e religiosi, sono il fondamento della Fraternita, confermati e validati dall'attuale Magistrato composto dal primo eettore Pier Luigi Rossi e i Rettori Arturo Ghezzi, Daniela Galoppi, Andrea Pastorelli, Maria Antonietta Chiodini. Tutti noi svolgiamo i nostri incarichi all'interno dell'istituzione per spirito di servizio e per amore della nostra terra. Nessuno di noi percepisce alcun compenso economico".

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Alvaro Bardelli guida spirituale della Fraternita dei Laici, dopo 400 anni reintrodotta la figura del priore

ArezzoNotizie è in caricamento