Alluvione di marzo, l'esperienza dei pompieri aretini fa scuola. App in arrivo per il 115

Hanno lavorato nell'emergenza utilizzando le nuove tecnologie. Un progetto innovativo ha permesso ai vigili del fuoco di Arezzo di intervenire in modo tempestivo ed efficace lo scorso 5 marzo, in occasione di un terribile maltempo che ha devastato...

pompieri-vigili-del-fuoco (1)

Hanno lavorato nell'emergenza utilizzando le nuove tecnologie. Un progetto innovativo ha permesso ai vigili del fuoco di Arezzo di intervenire in modo tempestivo ed efficace lo scorso 5 marzo, in occasione di un terribile maltempo che ha devastato la provincia di Arezzo. In una giornata i pompieri dell'Aretino risposero a circa 1600 chiamate; nell'arco di alcuni giorni portarono a termine ben 980 interventi. Il tutto in tempi ristretti e con circa 50 persone e poco più di 20 mezzi a disposizione. Un'esperienza della quale fare tesoro. Un'esperienza che oggi è stata condivisa a Roma in un workshop - in programma fino a domani presso l'Istituto Superiore Antincendi - dedicato ai temi del soccorso e l'evoluzione tecnologica dei materiali, dei mezzi, delle attrezzature, dei dispositivi individuali e dell'equipaggiamento, anche alla luce delle accresciute esigenze tecniche e della costante e continua evoluzione tecnologica e normativa.

A Roma, a spiegare quanto avvenuto ad Arezzo (comando selezionato insieme a soli altri due in Italia, ovvero Perugia e Como), erano presenti il Comandante Paolo Qualizza e l'ingegner Massimo Peruzzi. Hanno illustrato come ad Arezzo sia stato possibile avvalersi di un sistema di tecnologie che hanno facilitato la comunicazione tra i cittadini e il corpo dei vigili del fuoco, velocizzato i tempi degli interventi e permesso di far fronte all'emergenza pur ottimizzando le risorse. La tecnologia utilizzata in via sperimentale è stata elaborata conn il Cnr di Potenza.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Proprio durante il convegno è stata lanciata una nuova proposta dai relatori aretini: quella dell'utilizzo di una app, made in Arezzo, che permetterà di contattare in modo semplice e veloce il 115. Il software è pronto e presto verrà reso fruibile ai cittadini.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Calciomercato dilettanti, la tabella dei trasferimenti

  • Studente precipita da 6 metri il primo giorno di scuola: è grave. Sequestrata l'area

  • Nomi, non tutti sono permessi: ecco quelli vietati dalla legge in Italia

  • Schianto frontale e strada chiusa: 4 feriti, di cui tre ragazzi. Grave una 42enne

  • Malore a scuola: docente trasferita a Siena in codice rosso

  • Tutti i sindaci di Arezzo dal 1946 ad oggi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ArezzoNotizie è in caricamento