All'Itis 'Galilei' arrivano le sentinelle dell'ambiente

Il progetto sarà presentato domani presso la sala conferenze dell’Itis G. Galilei Arezzo, durante una cerimonia in cui sarà firmato il protocollo d’intesa tra tutti i partecipanti al progetto. Nell’occasione, tutti gli studenti dei corsi di...

itis-galilei-arezzo

Il progetto sarà presentato domani presso la sala conferenze dell’Itis G. Galilei Arezzo, durante una cerimonia in cui sarà firmato il protocollo d’intesa tra tutti i partecipanti al progetto. Nell’occasione, tutti gli studenti dei corsi di biotecnologie sanitarie e biotecnologie ambientali saranno insigniti del titolo simbolico di sentinelle dell'ambiente.

L’inquinamento dell’ambiente di vita e di lavoro è sempre più spesso causa o motivo di aggravamento di numerose patologie. Molti processi patologici trovano una loro eziopatogenesi in cause ambientali come per esempio l’accumulo di inquinanti nell’aria, nell’acqua, nel suolo nel cibo. Dobbiamo quindi prediligere strategie di prevenzione, avendo la cognizione che prevenzione vuol dire attenzione prioritaria alle problematiche ambientali. Molte patologie di tipo degenerativo e neoplastico dipendono in larga parte da fattori ambientali e stili di vita scorretti.

Questi sono i temi del progetto sentinelle dell'ambiente, che sarà realizzato, attraverso la sottoscrizione di un protocollo d’ intesa, con la collaborazione di numerosi enti associazioni ed aziende che si occupano della tutela della salute e del territorio, insieme ai docenti e gli studenti dei corsi di Biotecnologie Sanitarie e Biotecnologie Ambientali, dell’Itis Galilei di Arezzo.

Nel progetto si considera la possibilità di poter utilizzare le competenze degli studenti che stanno compiendo il loro corso di studi in biotecnologie, per poter contribuire all'organizzazione di campagne di sensibilizzazione e di altre azioni sui temi ambientali e sanitari di cui si occupano gli enti partecipanti o che verranno programmati congiuntamente.

Questo in ragione del fatto che si riconosce che la tutela della salute pubblica e dell’ambiente è un valore imprescindibile della convivenza civile, che deve essere perseguito attivamente da tutti i cittadini e in primo luogo da chi studia o lavora in questi settori.

I giovani studenti devono acquisire la consapevolezza che loro sono e saranno protagonisti nelle scelte per l’ambiente e per la salute pubblica, agendo soprattutto con azioni mirate e calate sul proprio territorio. Devono sentirsi parte attiva e non aspettarsi che gli eventi cambino e si modifichino solo ad opera degli altri, ma grazie ai loro strumenti culturali ed alle loro competenze, possono controllare, segnalare, monitorare e realizzare interventi a favore della salute e dell’ambiente del territorio

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per la scuola questo progetto si inquadra nell’alternanza scuola lavoro proprio perché dopo una prima fase educativa ed informativa segue una seconda fase operativa. Il progetto si realizza attraverso un format ripetibile che potrebbe essere adottato anche da altri Istituti di Istruzione Superiore.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • E' ballottaggio. Sondaggi, conferme e rimonte: la cronaca della giornata

  • Regionali, euforia nel centrosinistra. Giani: "Dedico la vittoria a mia moglie". Exit Poll Tg1: Ghinelli tra il 46,5 e il 50,5%

  • Regionali: Giani è governatore, Ceccardi conquista l'Aretino, Pd il partito più votato. Tutte le preferenze

  • Coronavirus, 17enne postivo: classe di una scuola superiore in isolamento. Tamponi in corso

  • Elezioni regionali 2020: i risultati di Arezzo. Susanna Ceccardi la più votata del comune

  • Otto casi di coronavirus nell'Aretino. Deceduto un paziente di 67 anni

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ArezzoNotizie è in caricamento