Dalla siccità agli allagamenti. Il Consorzio di bonifica al lavoro per censire le criticità

Serena Stefani: "Sono un’imprenditrice agricola: per difendere le nostre aziende dobbiamo aumentare la resilienza del territorio". Continua il lavoro del Consorzio per riportare la situazione alla normalità e  per censire le criticità lasciate dall’ondata di maltempo

“Solo qualche settimana fa si è reso necessario anticipare il servizio di irrigazione per le imprese agricole già in sofferenza per la prolungata assenza di piogge. A breve distanza, e in barba alle previsioni meteorologiche che annunciavano un mese di maggio nella norma è arrivata l’ondata di maltempo che ha investito in pieno e messo in difficoltà gran parte del comprensorio, con risultati pesanti soprattutto per la Valdichiana"

E' questa la considerazione che ha voluto rendere pubblica la presidente del Consorzio 2 Alto Valdarno Serena Stefani che, all'indomani dell'ultima allerta meteo, stila un primo bilancio della situazione.

"Sono un’imprenditrice agricola - prosegue - e capisco bene la rabbia e la disperazione di chi ha registrato danni ingenti a colture e raccolti. Purtroppo   questo  repentino alternarsi di criticità idrogeologiche ed emergenze-siccità  mette in crisi l’economia e contribuisce a rendere più fragile un territorio già delicato. E’ chiaro che per fronteggiare eventi  che, sempre più spesso, hanno il carattere dell’eccezionalità, occorrono interventi strutturali importanti, oltre che una corretta, puntuale e costante manutenzione  dei corsi d’acqua. L’accentuazione del carattere torrentizio delle portate è collegato al cambiamento delle caratteristiche della pioggia che si presenta con eventi localizzati di elevata intensità. Situazioni diverse rispetto al passato che necessitano un approccio nuovo, congiunto e coordinato e uno studio approfondito di tutte le soluzioni capaci di aumentare la resilienza dei territori”.

I dipendenti del Consorzio 2 Alto Valdarno sono al lavoro per riportare la situazione alla normalità e per censire i danni lasciati dai nubifragi che hanno investito il comprensorio. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nell’immagine di copertina, Castiglion Fiorentino dove l’impianto idrovoro, insufficiente a pompare la grande massa di acqua, è stato supportato con una pompa di ausilio messa a disposizione dalla Regione Toscana.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Calciomercato dilettanti, la tabella dei trasferimenti

  • Coronavirus, sei nuovi casi nell'Aretino. Contagiati 19enni di ritorno da una vacanza all'estero

  • Muore in moto a 51 anni: dramma alle porte della provincia di Arezzo. Era in viaggio col figlio

  • Miss Toscana a 17 anni, il teatro Petrarca, gli affetti. Anna Safroncik: "Vi racconto la mia Arezzo"

  • Altri nove positivi in provincia di Arezzo: per lo più giovani e giovanissimi rientrati da Grecia, India e Romania

  • Positivi al Covid dopo le vacanze a Corfù, il racconto: "Solo noi con la mascherina in discoteca, l'abbiamo tolta"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ArezzoNotizie è in caricamento