menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Al ProdExpo di Mosca brillano le bottiglie della cantina Vini tipici dell'Aretino

La Cantina dei Vini Tipici dell'Aretino di Ponte Chiani ha ottenuto per il secondo anno consecutivo importanti riconoscimenti al XIX Tasting Contest della fiera internazionale "Prodexpo" di Mosca 2017 per la qualità eccelsa dei suoi vini ‘Chianti...

La Cantina dei Vini Tipici dell'Aretino di Ponte Chiani ha ottenuto per il secondo anno consecutivo importanti riconoscimenti al XIX Tasting Contest della fiera internazionale "Prodexpo" di Mosca 2017 per la qualità eccelsa dei suoi vini 'Chianti 2015 DOCG', 'Chianti Riserva 2013 DOCG' e 'Toscana Rosso 2011 DOCG'.

Ventisette le aziende italiane partecipanti alla fiera moscovita, con una presenza sia nell'ambito dell'agroalimentare che nel settore delle tecnologie per la produzione/trasformazione. Particolarmente rappresentati come sempre i vini, che trovano in questa fiera un contesto particolarmente valido, grazie alla presenza di un numero solido di importatori e distributori del settore. L'importanza di questa fiera è stata rimarcata anche dalla visita dell'Ambasciatore italiano in Russia, Cesare Ragaglini, che ha sottolineato come questa manifestazione rappresenti il più importante appuntamento fieristico per gli operatori del settore in Russia e non solo. Non a caso il suo bacino di utenza è costituito dagli operatori dei paesi CSI e da quelli che gravitano nella sua area di influenza politica e commerciale.

"La fiera Prodexpo si rivela per la nostra Cantina uno dei più importanti appuntamenti annuali per la presentazione delle nuove annate e la riconferma dei nostri contratti di approvvigionamento mensili e annuali - ha ricordato Gianni Iseppi (nella foto) direttore della Cantina dei Vini Tipici dell'Aretino - i riconoscimenti ottenuti dai nostri vini hanno giustamente generato viva soddisfazione tra i nostri soci e tutto l'intero nostro staff a cominciare dal presidente Massimo Peruzzi. Insieme ai nostri vini noi esportiamo anche il nostro territorio e la nostra alimentazione, elementi che nella loro globalità suscitano l'attenzione di gran parte del mondo".

Per quanto concerne il mercato agroalimentare in Russia l'Ambasciatore Ragaglini ha concluso: "Spero che le nostre aziende sappiamo cogliere le notevoli opportunità che il mercato della Federazione Russa presenta in questo momento. L'Ambasciata e le altre Istituzioni del Sistema Italia sono al fianco delle aziende".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Cronaca

Coronavirus, altri 76 contagi nell'Aretino e 29 persone guarite

social

'Che sarà', il brano ispirato a Cortona che arrivò secondo a Sanremo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Gossip Style

    Le borse più belle del 2021

  • Cucina

    La ricetta dei waffles

  • Psicodialogando

    I 4 motivi che spingono una donna verso l'uomo di potere

Torna su

Canali

ArezzoNotizie è in caricamento