Domenica, 13 Giugno 2021
Attualità

Fatti della Badia, Confcommercio: "Solidarietà all'agente, ma no a strumentalizzazioni contro gli esercenti"

"Se qualche operatore non si comporta a norma di legge, deve essere sanzionato come previsto" scrivono ancora dall'associazione dei commercianti aretina per voce del direttore Franco Marinoni

Franco Marinoni direttore di Ascom in una foto di repertorio

“Esprimiamo la nostra piena solidarietà all’agente della Polizia Municipale di Arezzo che sabato scorso è rimasto vittima di un’aggressione. Siamo fortemente preoccupati di quei fenomeni di degrado, abuso di alcol e violenza che rischiano di compromettere la qualità della vita e del divertimento serale in città. E fa ancora più male sapere che spesso hanno come protagonisti giovani e giovanissimi." Questa la prima dichiarazione che arirva da Confcommercio Arezzo per voce del direttore Franco Marinoni in seguito a quanto accaduto sabato sera, quando durante un normale un agente della municipale è stato ferito con una bottigliata in faccia. Marinoni quindi chiede un'analisi profonda di quanto sta succedendo e di non dare la colpa ai pubblici esercizi.

"Siamo disponibili a fare la nostra parte affinché tutto torni alla normalità. Chiediamo però che nessuno strumentalizzi quanto accaduto addossandone la colpa ai pubblici esercizi. Se qualche operatore non si comporta a norma di legge, deve essere sanzionato come previsto, ma è evidente che il problema, in primis quello dell’abuso di alcol da parte dei minorenni, abbia cause ben più profonde e radicate, che vanno individuate con lucidità e risolte con la collaborazione di tutti, a partire dalle famiglie, che hanno la prima responsabilità educativa e di tutela nei confronti dei ragazzi”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fatti della Badia, Confcommercio: "Solidarietà all'agente, ma no a strumentalizzazioni contro gli esercenti"

ArezzoNotizie è in caricamento