Giovedì, 23 Settembre 2021
Attualità

Afa, come usare il condizionatore senza rischiare un salasso in bolletta. I consigli di Cna

Si può affrontare con successo il caldo estivo di questi giorni? Quali accorgimenti si possono adottare senza subire salassi economici né rischiare fastidiosi malanni? "La soluzione è il condizionatore purché se ne faccia un uso corretto –...

iacovone

Si può affrontare con successo il caldo estivo di questi giorni? Quali accorgimenti si possono adottare senza subire salassi economici né rischiare fastidiosi malanni?

"La soluzione è il condizionatore purché se ne faccia un uso corretto - osserva Damiano Iacovone, presidente degli Impiantisti di CNA Arezzo - un elettrodomestico largamente diffuso sia in ambito familiare che lavorativo che richiede però alcuni accorgimenti già al momento dell'acquisto e dell'installazione. Per la scelta del modello, la posa in opera e la manutenzione è necessario incaricare personale specializzato e affidarsi a installatori abilitati e in possesso di apposita certificazione".

Damiano Iacovone ricorda che le migliori prestazioni energetiche sono fornite da condizionatori con classe energetica A o superiore che garantiscono un risparmio in bolletta fino al 30%. A chi ne fa un uso costante, il consiglio è di dotarsi di un condizionatore con tecnologia "inverter" che adegua automaticamente la temperatura rispetto all'acceso/spento, è più silenzioso, evita picchi di freddo e permette significativi risparmi.

Meglio poi installare un condizionatore di dimensione e potenza medio-piccole in ogni stanza abitata che pochi grandi impianti localizzati solo in alcuni punti.

Dove collocarlo? "E' importante che sia una posizione riparata dal sole e dalle fonti di calore - chiarisce il presidente degli Impiantisti di CNA - il più possibile orientata a nord, nord-est (per garantire fino al 5% di risparmio energetico), evitando coperture come tende, divani, mobili o barriere di qualunque genere. Il flusso di aria fredda, infine, non va indirizzato sugli spazi abitualmente occupati da persone o animali domestici".

"Evitiamo poi sprechi e malanni mantenendo una temperatura di non oltre 8-10 gradi inferiore a quella esterna e comunque sui 25/26 gradi, avendo l'accortezza di tenere serrate porte e finestre e, se possibile, abbassate le tapparelle. I condizionatori devono essere accesi solo quando se ne ravveda l'effettiva necessità. Durante l'utilizzo è consigliabile limitare l'uso di altri elettrodomestici (anche per evitare picchi di consumo energetico che potrebbero mandare in tilt l'impianto), lampade, computer etc.".

"La manutenzione è importante quanto l'acquisto: va affidata ad installatori competenti che avranno cura di pulire filtri ed unità interna almeno una volta all'anno, oppure ogni mese in caso di utilizzo quotidiano (caldo/freddo): è il modo per garantire aria più salubre e ridurre i consumi energetici".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Afa, come usare il condizionatore senza rischiare un salasso in bolletta. I consigli di Cna

ArezzoNotizie è in caricamento