rotate-mobile
Attualità Castiglion Fiorentino

Adottano gattina ma la restituiscono perché ha la diarrea. Il veterinario: "Hanno rivoluto i soldi delle cure"

L'animale era stato sottoposto a trattamento antiparassitario prima dell'adozione, il caso a Castiglion Fiorentino. La denuncia di Alberto Brandi

Gattina adottata e poi restituita con tanto di lamentela. E' successo a Castiglion Fiorentino, dal noto veterinario Alberto Brandi, che ha raccontato sui social la storia. "Questa gattina che era stata adottata, ci è stata riportata ieri sera in quanto - ci hanno riferito - che stava male ed aveva la diarrea col sangue". Ma non è finita qui. "Hanno rivoluto indietro anche i soldi del trattamento antiparassitario esterno ed interno e ci hanno definito delinquenti perché vendiamo gatti malati - ha detto Brandi allibito -. Ripeto, noi non vendiamo gatti: sono tutti gatti randagi che accogliamo e cerchiamo di trovare loro una sistemazione. Questa gattina fin dal primo momento non mi è sembrata che stesse male, anzi, aveva un super appetito, forse gli 'espertoni di gatti' le avevano dato, contro le nostre raccomandazioni, latte o cibo di scarsa qualità?". 

In ogni caso la notte è trascorsa senza l'animale stesse più male. "E' di nuovo adottabile - scrive Brandi - e siccome aveva tante richieste non penso che rimarrà qua a lungo". Infine una considerazione. "La verità è che gli animali sono esseri viventi - conclude il vterinario - possono star male, avere diarrea, tosse, anche malattie gravi e incurabili, ma quando si decide di adottare un animale se ne prendono in carico gli onori e gli oneri. Con questo auguro a tutti buona domenica, anche alle persone che ci hanno riportato questa splendida gattina, perché non sanno quello che si sono persi".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Adottano gattina ma la restituiscono perché ha la diarrea. Il veterinario: "Hanno rivoluto i soldi delle cure"

ArezzoNotizie è in caricamento