Acquedotto Vasariano, fessure su un condotto causate dall'assestamento di un pilastro. Il 7 marzo via ai lavori di recupero

La Fraternita dei Laici ha realizzato il restauro degli Archi Vasariani con la costante supervisione del Comune e della Sovrintendenza ai Beni Culturali. Al termine del completamento dei lavori di restauro architettonico, in maniera del tutto...

archi vasariani ghiaccio

La Fraternita dei Laici ha realizzato il restauro degli Archi Vasariani con la costante supervisione del Comune e della Sovrintendenza ai Beni Culturali.

Al termine del completamento dei lavori di restauro architettonico, in maniera del tutto indipendente dalle opere realizzate sul manufatto, e in attesa di ulteriori interventi, come la illuminazione degli archi e l ‘attivazione di un percorso vasariano per la valorizzazione dell’opera idraulica, si è verificato, nel mese di novembre, un assestamento strutturale di un pilastro, che ha causato alcune fessurazioni sul condotto.

"L’acquedotto Vasariano - si legge in una nota dell'Istituzione - è composto da 52 campate, la perdita di acqua si è verificata in una campata che si appoggia su un sistema di fondazione con caratteristiche diverse dal resto del manufatto, campata che fu fatta saltare dai tedeschi nel luglio del 1944 e ricostruita nel dopoguerra.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
Si evidenzia che il condotto idraulico degli archi è stato totalmente reimpermeabilizzato con sistemi coerenti e adeguati con l’importanza storicaarchitettonica del manufatto, ovvero, con malte idrauliche a “cocciopesto”, che non sono particolarmente elastiche e che possono risentire di eventuali movimenti statici della struttura architettonica.

Abbiamo già concordato, da tempo, con l’impresa appaltatrice, il montaggio dei ponteggi per il 7-8 marzo 2018 per effettuare gli interventi necessari nel condotto e a realizzare prove reostatiche finalizzate a capire le cause degli assestamenti del pilastro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo Dpcm entro domenica 25 ottobre: ipotesi coprifuoco. Novità su scuola e bus

  • Coronavirus Toscana: oggi 866 nuovi casi, 13 i decessi. La mappa provincia per provincia

  • Dilettanti, è ufficiale: stop ai campionati

  • Coronavirus: +812 casi oggi in Toscana e due morti. I dati, provincia per provincia

  • Covid. Ecco la nuova ordinanza regionale. Giani: "Verso didattica a distanza e presenze contingentate nei centri commerciali"

  • Lo sfogo del direttore di Rianimazione: "Abbracci senza mascherina, la gente non ha capito. Mi sono stancato"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ArezzoNotizie è in caricamento